I gatti sono sempre più frequentemente coinvolti in piccoli incidenti domestici, tra cui spiccano le cadute accidentali dalle finestre. È questo il dato singolare proveniente dal Regno Unito, dove l’associazione per il benessere animale Blue Cross ha sottolineato l’importanza del giusto accudimento del felino all’interno delle quattro mura. Ogni anno, infatti, sarebbero almeno 100 i gatti soccorsi per essere inavvertitamente caduti da alti davanzali.

Le conseguenze di incidenti di questo tipo possono essere anche particolarmente gravi, considerato come spesso coinvolgano fratture e tagli profondi. E la problematica sembra farsi più frequente in estate, quando il gatto cerca il refrigerio alla finestra per la troppa calura all’interno dell’abitazione. Il felino sarebbe infatti attratto dalla corrente d’aria: eppure, nonostante le leggendarie nove vite, molti esemplari perderebbero l’equilibrio una volta sul davanzale.

La problematica sembra coinvolgere soprattutto i gatti abituati a soggiornare unicamente in casa, quindi poco consapevoli dell’ambiente esterno. Non sempre dall’interno questi animali riescono a capire a quale altezza si trovi l’appartamento e, così, basta un balzo mal calcolato per ritrovarsi a terra dopo una caduta di svariati metri. La Blue Cross porta ad esempio il caso di Domino, un esemplare preso in cura dalla struttura dell’associazione presso l’ospedale Victoria di Londra. Nonostante una caduta non eccessivamente da altezze elevate, il secondo piano, l’animale si è fratturato il femore e ha dovuto subire l’amputazione di una zampa.

Gli esperti suggeriscono di installare delle protezioni, come grate o zanzariere rigide, per evitare che il gatto possa avere accesso all’esterno della finestra. Quindi anche mensole interne poste sotto la finestra esterna, affinché l’animale possa godere della corrente fresca senza necessariamente sporgersi. Qualora si disponesse di un impianto di condizionamento, infine, può essere utile ridurre la temperatura della stanza, mentre non particolarmente consigliati sono i ventilatori, se non posti in luoghi irraggiungibili per il gatto: l’animale, infatti, potrebbe essere attratto dalle pale in rotazione.

2 luglio 2015
Fonte:
Lascia un commento