Incentivi rinnovabili, GSE interviene sui Certificati Verdi

Il Gestore dei Servizi Energetici ha pubblicato sul proprio sito alcune precisazioni in materia di Certificati Verdi (CV). I chiarimenti riguardano in particolare gli impianti alimentati da fonti rinnovabili i cui titolari, per poter incassare gli incentivi, devono presentare apposita dichiarazione annuale dei consumi all’Agenzia delle dogane.

Il quadro G della suddetta dichiarazione, spiega il GSE, deve riportare tutti gli estremi, ovvero: matricola contatore, lettura attuale, lettura precedente, differenza e costante di lettura. Non basta dunque compilare il campo relativo all’energia ceduta, che, precisa ancora il GSE, deve corrispondere alla quantità di energia elettrica immessa in rete validata dal Gestore di rete e riconosciuta ai fini della cessione al mercato:

Nei casi in cui, per qualsiasi motivo, la suddetta condizione non venga rispettata – si legge ancora nella nota esplicativa – il Gse, laddove necessario, si riserva la facoltà di chiedere ai produttori di integrare le richieste di emissione CV fornendo le misure dell’energia elettrica immessa in rete validate dal Gestore di rete.

In casi particolari, per i quali risultasse necessario verificare ed eventualmente aggiornare il metodo di calcolo dell’energia incentivabile, i titolari degli impianti rinnovabili possono rivolgersi direttamente al GSE, scrivendo all’indirizzo mail emissionecv@gse.it.

16 marzo 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
GSE
Lascia un commento