Quanto investe l’Unione Europea nelle energie pulite? Quanto spende ogni Stato membro in sussidi per le fonti rinnovabili e per i combustibili fossili? Per rispondere a queste domande la Commissione Europea ha richiesto un’analisi sugli incentivi statali elargiti dai vari governi a favore delle diverse forme di energia.

Dal report, aggiornato con i dati raccolti fino al 2012, emerge che a investire maggiormente in incentivi e sussidi destinati all’industria energetica è la Germania. Il governo tedesco ha speso infatti ben 25,47 miliardi di euro. Seguono, ben più distanti, la Gran Bretagna a quota 13,28 miliardi e la Spagna con una spesa di 10,43 miliardi.

L’Italia occupa il quarto posto nella classifica delle nazioni europee che erogano più sussidi al settore energetico. I fondi pubblici utilizzati dal governo italiano per incentivare la produzione energetica ammontano a 10,36 miliardi di euro, meno della metà della spesa tedesca.

Entrando nel dettaglio, si scopre che la Germania è la nazione che supporta maggiormente le fonti rinnovabili, con 5,470 miliardi di euro di sussidi stanziati per incentivare il fotovoltaico e 3,060 miliardi di euro destinati all’eolico onshore.

L’Italia è invece la nazione che spende di più in Europa in sussidi per il gas naturale per un totale di 600 milioni di euro. Il nostro Paese occupa il primo posto anche per gli incentivi al geotermico, che ammontano a 40 milioni di euro. L’Italia è invece al secondo posto per i sussidi alle biomasse e all’idroelettrico, che ammontano rispettivamente a 920 milioni e 760 milioni di euro. La spesa italiana per il nucleare è invece pari a 150 milioni di euro.

Per quanto riguarda i sussidi alle energie rinnovabili, l’Italia ha speso 750 milioni di euro per il solare e 770 milioni di euro per l’eolico. Dal report emergono dati più che positivi sulla destinazione finale dei sussidi stanziati complessivamente dagli Stati membri.

L’Europa sta incentivando in misura nettamente maggiore le fonti rinnovabili. Basti pensare che il solare da solo ha ricevuto sussidi per 14,7 miliardi a fronte dei 10,1 miliardi destinati al carbone.

15 ottobre 2014
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
giuliano, mercoledì 10 giugno 2015 alle23:27 ha scritto: rispondi »

Vorrei sapere perchè la Germania sul rinnovabile è in testa? Meglio che stia zitto :è che noi abbiamo il sole.............?

Lascia un commento