Incentivi fotovoltaico, Saglia esclude la perequazione

Nessuna perequazione degli incentivi per il fotovoltaico sarà inclusa nel cosiddetto Decreto Sviluppo in discussione in Consiglio dei Ministri. Il sottosegretario allo Sviluppo Economico Stefano Saglia ha smentito la possibile introduzione di una diversificazione delle tariffe sulla base della disponibilità media di luce solare.

Non c’è nulla di vero – ha dichiarato il sottosegretario in un’intervista apparsa sul sito di AgiEnergia – La perequazione è una norma che non ci piace perché non ha senso incentivare gli impianti che producono di meno.

Scampato pericolo, dunque. Come quelle sul condono per gli impianti irregolari, le voci di una possibile perequazione su base geografica delle tariffe incentivanti non era piaciuta alle associazioni di settore, che continuano a richiedere una maggiore stabilità normativa in materia di sussidi per le fonti energetiche rinnovabili.

Sono d’accordo e condivido la posizione delle associazioni – ha aggiunto Saglia – Con il IV Conto energia abbiamo cercato di introdurre una certezza normativa che può assicurare una certezza degli investimenti. Non sarebbe opportuno fare ulteriori modifiche né tantomeno introdurre meccanismi illogici come la la perequazione.

2 novembre 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento