Incentivi fotovoltaico 2019: torna il bonus amianto

Stanno per tornare gli incentivi al fotovoltaico? Così sembrerebbe a leggere lo schema del decreto interministeriale sulle fonti rinnovabili, il cosiddetto DM FER.

Il decreto è sul tavolo dei tecnici del Ministero dello Sviluppo Economico e di quello dell’Ambiente, che stanno valutando le proposte arrivate da parte degli operatori economici del settore.

Per quello che è il testo attuale ci sono circa 250 milioni di euro a disposizione per nuovi incentivi alle rinnovabili, che sarebbero di nuovo disponibili anche per gli impianti fotovoltaici ma solo in caso di sostituzione di una copertura in amianto.

Torna quindi, il buon vecchio bonus amianto (già ribattezzato bonus amianto 2019) che ha stimolato non poco la rimozione di questo pericolosissimo materiale dai tetti delle case e dei capannoni industriali italiani: con il precedente bonus furono tolti di mezzo ben 20 milioni di metri quadrati di Eternit dai tetti. Ma era un’altra epoca: quel bonus amianto rimase in vigore solo dal 2010 al 2012.

Il nuovo bonus prevede di un premio di 12 euro per ogni MWh di energia prodotta dal tetto fotovoltaico  che sostituisce la copertura in amianto. Nel calcolo dell’energia prodotta rientra non solo quella ceduta alla rete, ma anche quella auto consumata.

Questi 12 euro vanno sommati al normale premio economico ricevuto per la produzione di energia da fonte fotovoltaica ma non sono cumulabili con eventuali altri bonus già percepiti per la rimozione dell’amianto.

Ovviamente bisogna dimostrare che l’amianto rimosso dal tetto venga smaltito in maniera conforme alle prescrizioni di legge.

24 ottobre 2018
Lascia un commento