Il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) e l’ENEA, in qualità di Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica, hanno stipulato una convenzione per collaborare alla gestione del nuovo Conto Energia Termico, che assegna incentivi a privati ed enti pubblici per l’efficienza energetica e le rinnovabili termiche.

Alla firma hanno preso parte Nando Pasquali, presidente e a del GSE, e Giovanni Lelli, commissario Enea. La normativa nazionale assegna al Gestore il ruolo centrale nella gestione degli incentivi per le fonti rinnovabili e per l’aumento dell’efficienza energetica, ma prevede appunto la collaborazione con ENEA, che al GSE dovrà fornire supporto tecnico nella gestione pratica degli interventi previsti dal Conto Termico.

Ha commentato Nando Pasquali a margine della firma:

Le nuove misure sono state introdotte per rafforzare il settore dell’efficientamento energetico, sia del patrimonio edilizio pubblico che di quello privato, necessario per lo sviluppo economico sostenibile del Sistema Paese.

Il Decreto sul Conto Termico mette a disposizione 200 milioni di incentivi per le pubbliche amministrazioni e 700 milioni di euro per i privati (persone fisiche, i condomini e i soggetti titolari di reddito di impresa). Sul portale informatico del GSE è possibile consultare una sezione dedicata con tutte le informazioni sugli interventi incentivabili, sull’ammontare delle agevolazioni e sulle modalità per richiederle. A breve, inoltre, sarà attivata la pagina per la presentazione delle domande di incentivo.

E a proposito del Conto Energia Termico, Giovanni Lelli ha sottolineato:

Si tratta di un intervento di politica energetica che potrà avere una significativa ricaduta per l’economia italiana in un processo di riconversione orientato alla green economy. L’Italia dimostra di comprendere le opportunità connesse all’efficienza energetica, prima priorità della Strategia Energetica Nazionale, puntando a superare gli obiettivi europei.

25 gennaio 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento