Incendi in California: cavallo salvato da una piscina

Si è tuffato in una piscina per sfuggire alle fiamme: l’intuito di un cavallo si è rivelato vincente, salvandogli la vita. Accade in California, dove da giorni le aree boschive sono state colpite da almeno tre violenti incendi, capaci di distruggere non solo le risorse naturali dello stato, ma anche parecchie abitazioni.

Un dramma ambientale, animale e umano che, ancora in queste ore, continua a imperversare. Una storia di salvezza, tuttavia, alimenta la speranza e vede protagonista un coraggioso equino. Il tutto è accaduto a Paradise, una delle località colpite dalle fiamme: un cavallo, rimasto circondato dall’incendio, ha deciso di tuffarsi in una piscina incustodita, salvandosi così la vita.

=> Scopri il dramma degli incendi in California


L’animale è stato ritrovato dopo diverse ore, quando un uomo è tornato presso la sua abitazione dopo l’intervento dei vigili del fuoco, così come riporta UPI. Mentre controllava il proprio vicinato per monitorare i danni e verificare l’eventuale presenza di feriti, l’uomo ha notato l’equino – una femmina – all’interno dello specchio d’acqua artificiale.

Era avvolta dal telo protettivo della piscina, ma questo le ha permesso di rimanere abbastanza sospesa, prevenendo l’annegamento. […] Siamo riusciti a rimuovere il telo e a guidare il cavallo verso l’acqua meno profonda, indirizzandola alla scala. La cavalla uscita, si è scrollata di dosso l’acqua, ci ha ringraziato per qualche minuto e poi se n’è andata.

=> Scopri il gatto che salva il proprietario dall’incendio


Al momento non è dato sapere se l’animale tratto in salvo sia un esemplare di proprietà: in questa zona della California, secondo i resoconti apparsi sulla stampa, vivono infatti anche diversi gruppi di cavalli selvatici. Nel frattempo, la lotta contro gli incendi continua, con migliaia di persone evacuate: al momento, non è ancora possibile fare una stima precisa dei danni, né comprendere quanti animali selvatici siano stati coinvolti dalle fiamme.

15 novembre 2018
Fonte:
UPI
Lascia un commento