Le installazioni di pannelli fotovoltaici continuano a crescere in Italia: se neanche tre mesi fa si festeggiavano i 10 GW di potenza installata, sotto l’albero di Natale c’è il regalo di quota 12 GW. Ennesimo record per un paese come l’Italia che, evidentemente, ha tanto sole e ha capito che lo può sfruttare.

La nuova soglia raggiunta è certificata dal contatore fotovoltaico del GSE, che oggi segna 12.320.440 KW di picco da 314.086 impianti tra primo, secondo, terzo e Quarto Conto Energia. Sempre il contatore segna anche il costo in bolletta per gli italiani: quasi 5,4 miliardi di euro annui. Purtroppo, invece, sul sito del GSE non si legge a quanto ammontano i benefici (anche economici) del fotovoltaico: sono difficili da calcolare.

Entrando nel dettaglio dei numeri si scopre che il Quarto Conto Energia ha abbondantemente superato, e da tempo, il terzo: rispettivamente 65.500 e rotti impianti allacciati contro circa 38.000. Ma il Terzo Conto Energia ha avuto la sfortuna di vivere per meno di sei mesi, mentre il secondo (2007-2010) mantiene ancora la palma di vincitore con oltre 200 mila impianti installati che rappresentano anche il grosso del costo del fotovoltaico in Italia: 3,2 miliardi di euro che peseranno in bolletta per altri 15 anni almeno.

Tra le regioni fotovoltaiche italiane la Puglia resta regina per potenza installata (2.116 MW di picco) mentre la Lombardia vince per numero di impianti (oltre 46 mila), seguita da Veneto (43 mila) ed Emilia Romagna (29 mila). Mentre in Puglia vanno forte i parchi fotovoltaici a terra di grandi dimensioni, al nord Italia vincono gli impianti medio-piccoli piazzati sui capannoni industriali.

23 dicembre 2011
In questa pagina si parla di:
Fonte:
GSE
I vostri commenti
terminverpier, martedì 27 dicembre 2011 alle13:54 ha scritto: rispondi »

speriamo che si fermi questo scempio ! ! ! forza Rossi, Forza Focardi

Lascia un commento