Come garantire la conservazione della fertilità dei terreni agricoli che ospitano installazioni fotovoltaiche, anche dopo il loro smantellamento? La risposta a questo fondamentale interrogativo dell’era delle rinnovabili potrebbe arrivare da una ricerca frutto dell’accordo tra 9REN, uno dei maggiori gruppi del settore fotovoltaico, e CRA-RPS (Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura – Centro di Ricerca per lo Studio delle Relazioni tra Pianta e Suolo).

Secondo quanto previsto dall’intesa, infatti, i campi solari di 9REN dovrebbero essere affidati al CRA-RPS una volta raggiunti i venti anni di attività. Il tutto allo scopo di svolgere delle analisi approfondite sui terreni e di applicare avanzate metodologie di gestione del suolo e delle piante in grado di mantenere o addirittura migliorare la fertilità dei terreni.

In particolare, i terreni verranno suddivisi in 6 sotto-aree sperimentali e in ognuna di esse verrà applicata una diversa metodologia di gestione e di coltivazione biologica. Le analisi effettuate nell’arco dei tre anni successivi dai ricercatori del CRA-RPS permetteranno quindi di stabilire la metodologia di gestione del terreno o la coltura più adatta a mantenere pressoché inalterate le condizioni di fertilità.

Secondo Stefano Granella, CEO del Gruppo 9REN:

L’obiettivo di questo progetto, che abbiamo battezzato con il nome RENland è quello di restituire i terreni utilizzati per i nostri impianti fotovoltaici in modo integro all’attività agricola preesistente.

Sulla base delle sperimentazione che effettueremo su questi terreni determineremo un protocollo che verrà applicato su tutti gli impianti 9REN installati su aree agricole.

Commentando l’accordo, la ricercatrice Roberta Farina ha infine aggiunto:

Il CRA-RPS ha accolto con entusiasmo la proposta di 9REN, vista la grande diffusione di impianti fotovoltaici che insistono prevalentemente su terreni agricoli.

Il rischio, infatti, è che una cattiva gestione di questi suoli li possa rendere inadatti alla fine del ciclo di vita dell’impianto, al ritorno a una loro funzione produttiva agricola.

22 settembre 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento