Sul caso Ilva in arrivo una procedura di infrazione UE. A riferirlo il ministro dell’Ambiente Andrea Orlando al termine del suo incontro con il Commissario all’Ambiente UE Janez Potocnik, durante il quale sono stati ripercorsi, ha raccontato il ministro Orlando, i vari provvedimenti del Governo italiano sui temi ambientali.

Un colloquio definito cordiale dal rappresentante italiano, malgrado l’Ilva di Taranto sia da tempo nel mirino delle istituzioni europee. Non sono mancati riferimenti anche al tema della prossima presidenza italiana dell’Unione Europea nel 2014:

Nel corso del lungo e cordiale colloquio sono stati affrontati sia i temi relativi alla futura presidenza italiana dell’Unione nel 2014, sia quelli inerenti le procedure di infrazioni contestate all’Italia in materia ambientale.

Un incontro dal bilancio ritenuto tutto sommato positivo dal ministro Orlando, che ha sottolineato la decisione del Governo italiano di procedere in tempi rapidi al commissariamento dell’impianto siderurgico tarantino:

Il Commissario UE ha ascoltato con attenzione i passaggi di questo percorso innovativo precisando che la procedura di infrazione, che molto probabilmente si aprirà domani, dovrà essere letta come uno stimolo ad andare avanti in un raccordo sempre più stretto tra istituzioni italiane e comunitarie per la soluzione del problema.

Potocnik ci ha spiegato che le contestazioni relative al caso Ilva non si riferiscono all’azione del Governo e ci ha confermato il suo giudizio positivo su un percorso avviato con il decreto dello scorso giugno.

Lo stesso Potocnik ha commentato l’incontro non risparmiando però qualche critica in merito alla conduzione della vicenda Ilva e alla relativa gestione ambientale e sanitaria:

Le autorità italiane hanno avuto molto tempo per garantire che le disposizioni ambientali per l’Ilva di Taranto fossero rispettate. Quello dell’Ilva è un chiaro esempio del fallimento nell’adottare misure adeguate per proteggere la salute umana e l’ambiente.

Non vediamo l’ora di discutere con l’Italia su come i problemi dell’Ilva di Taranto possano essere risolti. Sono stato avvicinato dal ministro dell’Ambiente italiano, e siamo impazienti di vedere, il più presto possibile, soluzioni efficaci per i problemi ambientali.

26 settembre 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento