Il tuo cane è un pittore?

Chi l’ha detto che gli animali non possano essere dei grandi artisti? Giunge dagli Stati Uniti un fantastico kit per permettere anche ai cani di diventare dei veri Picasso. La sensibilità pittorica dell’amico dell’uomo è forse in questo frangente un po’ forzata, ma il risultato è di certo d’impatto.

Si chiama “Pup-Casso” (da “puppy”, cucciolo) e promette di trasformare ogni cane, dal Barboncino al Pastore Bergamasco, in un artista da vernissage. Il trucco è fin troppo semplice: si tratta di una piattaforma su cui vengono adagiate delle vernici, a loro volta ricoperte da uno strato di pellicola trasparente. Il cane, camminando sopra a questa tavola, semplicemente preme con le zampe i colori, realizzando delle creazioni astratte.

Il prodotto, non ancora commercializzato in Europa, è stato testato dalla sempre informata The Petbook Lady, di cui si propone una gallery esplicativa. A quanto pare, però, lo strumento risulta essere più divertente per gli uomini che per i cani, i quali semplicemente non fanno altro che lasciarsi andare in una piccola passeggiata colorata.

E c’è già chi ravvede nei disegni, ovviamente delle macchie derivanti dal calpestamento, dei reconditi significati, un po’ come accade per quelle impronte di colore utilizzate in psicoterapia per capire i traumi di un paziente. Che la casualità di un quadro astratto non nasconda, invece, un modo con cui il nostro caro Fido ci comunica di volerci bene?

12 marzo 2012
Lascia un commento