Il rispetto degli animali si imparerà sin dalla tenera età, con lezioni e corsi di studio specifici. È l’innovativa iniziativa in quel di Singapore, dove l’amore per gli animali diventerà una vera e propria materia scolastica. Lo conferma il Ministero dell’Istruzione locale, con un nuovo programma di “Educazione Civica e Caratteriale”.

>>Leggi dei cani a scuola a Varese

L’intento si è reso doveroso date le statistiche sul maltrattamento animale a Singapore, in crescita negli ultimi anni. Così, dove il buon senso non arriva, si è pensato di istruire le giovani menti sin da piccole, responsabilizzando gli alunni alla comprensione e al supporto di ogni forma di vita animale. È praticamente inutile, infatti, porre in essere leggi restrittive e deterrenti o punire a fatto già avvenuto, quello che si deve cambiare è la mentalità di ogni singolo cittadino.

Pienamente favorevole al nuovo progetto scolastico è la SPCA, la Society for the Prevention Of Cruelty to Animal, nella sua rappresentanza di Singapore:

Non potremo mai sottolineare abbastanza l’importanza di questi cambiamenti nei programmi educativi, perché stiamo crescendo la nuova generazione di giovani ragazze e ragazzi in modo che siano cittadini rispettosi e responsabili, che vivano con gentilezza avendo compassione per gli animali e anche per gli altri esseri umani. Questa è la svolta in cui stavamo sperando.

In particolare, il direttore esecutivo locale Corinne Fong ha sottolineato come la tutela degli animali sia il primo passo per raggiungere la piena tolleranza fra gli uomini, perché chi rifiuta la violenza sulle altre specie viventi è naturalmente meno incline a ricorrervi fra i suoi simili:

Tutto ciò non riguarda solamente gli animali domestici. Riguarda la compassione e il rispetto verso qualsiasi essere vivente, inclusi gli stessi esseri umani.

>>Scopri come i cani aiutino i bambini nello studio

Chissà che questo programma non trovi modo di estendersi anche in altre nazioni. In Italia, dove il tasso di maltrattamenti e abbandoni rimane decisamente elevato, sarebbe un intervento auspicabile e urgente per formare le nuove generazioni.

, GlobalVoice

3 maggio 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento