La Royal Family è amica degli animali: dopo la Regina Elisabetta e la sua passione sfrenata per i cani Corgi, anche il Principe William dimostra una certa attenzione per tutti gli esseri viventi. Così, approfittando di un’intervista per BBC Prime, lo sposo più invidiato del mondo si è espresso saldamente contro il bracconaggio di elefanti e rinoceronti.

Queste due specie animali, soprattutto provenienti dall’Africa, sono continuamente minacciate dai cacciatori di frodo, desiderosi di mettere le mani sull’avorio delle loro zanne per rivenderlo sul mercato nero. Il Principe ha così dichiarato:

«È un messaggio per educare le persone e per far comprendere come l’acquisto di un corno di rinoceronte o di avorio comporti la carneficina di un animale. È davvero questo che si desidera e che si pensi sia giusto in questo mondo?»

Oltre ai suoi ruoli legati alla famiglia reale, William è anche il patrono di Tusk Trust, un’organizzazione che si preoccupa di allevare rinoceronti in cattività per poi ripristinarne il normale numero in Tanzania. A questo proposito ha dichiarato:

«Credo che dobbiamo fare capire alle persone quanto fragili e delicati siano questi animali e quanto danno stiamo facendo, con la nostra negligenza e ignoranza, a queste specie selvagge e all’ecosistema naturale che le circonda.»

Se vi fossero stati ancora dubbi, questa è la conferma di come il Principe William sia davvero l’uomo perfetto: educato e dai modi gentili, sempre impegnato in cause umanitarie e ora amico degli animali. Fortunata Kate Middleton, la sua sposa.

20 giugno 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento