Ci sono degli alberi che assomigliano alla Torre di Pisa. Non per la conformazione, ma per la loro particolare pendenza. Matt Ritter, ricercatore della California Plytechnic University, ha scoperto che diversi alberi, in altrettante diverse zone del mondo erano “storti”, ma non per caso: pendevano verso l’Equatore.

=> Scopri il Labirinto della Masone e le sue bellezze naturali

Il tutto è cominciato quando si è visto che i Pini di Cook, specie della Nuova Caledonia, ma sviluppatesi poi in varie zone tropicali del mondo, pendevano tutti di 8.55 gradi. I ricercatori hanno iniziato a chiedersi il perchè di questa particolare pendenza e a oggi non vi sono risposte ufficiali.

Tuttavia la ricerca di Ritter ha portato questo studio ad un nuovo passo avanti: i pini pendono verso l’Equatore. Ovviamente, ciò che non si sa è il motivo: potrebbe trattarsi della ricerca di luce, o del magnetismo terrestre. Tutto ancora da capire e da confermare, ma è comunque una scoperta incredibile per gli studiosi.

=> Leggi quali sono i 10 giardini più belli d’Italia

Negli anni sono stati analizzati e studiati oltre 250 specie di pini Cook in 18 Paesi sparsi nei cinque continenti e alla fine, tutti pendono verso l’Equatore anche con inclinazioni record nel sud dell’Australia, di circa 40 gradi. Sembra così che questi pini siano “emisfero-dipendenti” e, nonostante le loro imponenti dimensioni (possono crescere fino a 60 metri) andranno comunque ad inclinarsi verso la linea equinoziale.

Sembra che stiano per crollare da un momento all’altro, invece sono in quella posizione da anni. Lo studio, spinto da questa nuova scoperta, continuerà per capire a fondo il motivo che spinge i Pini di Cook a questa inclinazione.

8 giugno 2017
Lascia un commento