Una storia che per molti versi porta alla memoria la vicenda di Wicca e Lennox, tristemente famosi per una risoluzione finale che li ha condotti ad una morte ingiusta. Ma il protagonista di questa avventura è Samson, un esemplare di incrocio di razza Akita Inu, balzato agli onori della cronaca per la sua predisposizione ad addentare gli sconosciuti.

Il suo proprietario, Paul Ward, per un intero anno ha temuto che il suo amato Samson venisse soppresso. Ma la Southampton Crown Court ha chiuso il caso decretando una risoluzione alternativa per il cane: la museruola. Ogni volta l’animale si troverà solo e in compagnia di estranei, oppure all’interno di spazi comuni, dovrà indossare una museruole che possa impedirne le esternazioni aggressive.

Samson si era reso colpevole di una aggressione all’ufficiale giudizario, Timothy Walker, costretto a farsi ricucire la mano con 37 punti. Come sostiene Paul Ward, lui e il suo cane stavano vivendo un momento di precarietà esistenziale. I due sotto sfratto si erano trovati a vivere per la strada in un camper, condizione che aveva confuso e turbato il cane. Quando Timothy Walker si era avvicinato al camper per allontanarli dal Chilworth Science Park, aveva subito l’attacco.

Ma l’esperienza si era ripetuta un mese dopo con Harry Barron, di soli 17 anni, il quale era stato morsicato dal cane mentre passava accanto al caravan. Samson, un animale molto territoriale, quindi era stato sequestrato al suo proprietario. Ma l’ordinanza del giudice ha salvato la sua vita, e ora il cane vive in una casa con il suo amico. Al sicuro di una recinzione Samson non incute più paura e non è più un pericolo per la comunità. Lo stesso Timothy Walker, il quale ora è disabile al 7%, si è sempre dichiarato contrario alla soppressione del suo aggressore confidando una soluzione alternativa.

3 ottobre 2012
Lascia un commento