Torna dal 1 febbraio 2015 la campagna di IKEA Foundation a favore dei rifugiati. Il colosso svedese dell’arredamento donerà 1 euro ai campi gestiti dall’UNCHR, Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, per ogni lampadina a LED venduta all’interno dei propri punti vendita durante i mesi di febbraio e marzo.

L’obiettivo della campagna IKEA “Diamo più luce alla vita dei rifugiati” è di portare illuminazione e risorse energetiche presso i campi UNCHR, che in tutto il mondo assistono quasi 13 milioni di rifugiati. L’iniziativa è alla sua seconda edizione e nel 2014 ha raccolto circa 7,7 milioni di euro sfruttando il sostegno dei clienti e dei collaboratori del gigante svedese.

Parte dei fondi raccolti durante l’edizione precedente di “Diamo più luce alla vita dei rifugiati” è servita a finanziare la fornitura di lampade a energia solare per oltre 11.000 rifugiati siriani, ospiti del campo di Azraq.

Le apparecchiature sono utilizzabili dalle popolazioni sia per la normale illuminazione, utile anche per prolungare l’attività scolastica o ludica dei bambini, che per la ricarica di dispositivi elettronici. Fornire i campi gestiti dall’UNCHR della necessaria illuminazione aiuta anche gli adulti a proseguire nelle attività lavorative o nell’organizzazione di eventi sociali nelle ore successive al tramonto, oltre che rendere più sicuro e vivibile l’ambiente per le famiglie.

23 gennaio 2015
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento