IKEA ha annunciato la prossima installazione di pannelli solari in 9 punti vendita e 1 centro di distribuzione degli Stati Uniti meridionali. L’avvio dei lavori potrebbe avvenire già nel prossimo inverno, se la catena svedese di mobili ottenesse le necessarie autorizzazioni da parte del Governo americano.

Se non ci saranno intoppi, l’installazione dei moduli fotovoltaici dovrebbe essere completata entro l’estate prossima, con una potenza elettrica complessiva di oltre 10 Megawatt. In totale, saranno installati oltre 45.300 pannelli, in grado di assicurare una produzione annua di elettricità superiore ai 15 milioni di Kilowattora.

Per Ikea, non si tratta della “prima volta” nel campo dell’energia rinnovabile. Nel Regno Unito, ad esempio, il colosso del design a basso costo ha già acquistato una wind farm da 12 Megawatt di potenza e ha in programma di installare circa 39.000 pannelli solari, mentre in Italia è stato inaugurato qualche anno fa un impianto geotermico che serve il punto vendita di Corsico, in provincia di Milano.

Anche negli Stati Uniti, in realtà, il processo di solarizzazione è già iniziato da qualche anno nei negozi della California e della East Coast. Adesso, anche in previsione dell’aumento dei prezzi dell’energia elettrica, l’azienda svedese ha annunciato l’espansione del fotovoltaico, che, una volta ultimata l’operazione, servirà il 75% dei punti vendita IKEA sul territorio degli Stati Uniti. Per la prima volta, inoltre, gli impianti saranno di proprietà della stessa Ikea, e non realizzati con contratti di locazione.

IKEA crede che si può fare una buona azione mentre si fanno buoni affari – ha dichiarato il presidente della divisione americana Mike Ward, con un gioco di parole sul termine business – Questo investimento estende la nostra presenza solare negli Stati Uniti del Sud, riducendo ulteriormente la nostra impronta di carbonio.

Sei dei negozi che saranno presto solarizzati si trovano in Florida (Orlando, Sunrise e Tampa) e in Texas (Frisco, Round Rock e Houston), mentre gli altri 4 sono situati a Woodbridge in Ontario, ad Atlanta e Savannah (Georgia) e a Charlotte, nella Carolina del Nord.

| Treehugger

8 dicembre 2011
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento