Igiene in cucina: 5 errori clamorosi che commettono in molti

In fatto di igiene alimentare tutti sappiamo che è importante mantenere la cucina pulita, ma quello che magari non sapete è che spesso facciamo delle cose che sono completamente sbagliate.

=> Scopri quali sono i punti più a rischio per l’igiene in casa

La Royal Society of Public Health (RSPH) ha rivelato che spesso facciamo degli errori colossali in cucina e che potrebbero compromettere seriamente la nostra sicurezza. Vediamo alcuni luoghi comuni sull’igiene alimentare che sono completamente sbagliati.

  • Se ha un buon odore si può mangiare: non è vero. Se l’odore è buono, ma la carne magari è scaduta da tempo è importante non consumarla. I batteri nocivi possono nascondersi anche se la carne ha un aspetto perfetto e un odore ottimo.
  • Niente animali in cucina: sono i nostri migliori amici, ma gatti e cani non dovrebbero stare in cucina. Soprattutto i felini che saltano ovunque, compreso sul piano di lavoro, dovrebbero essere allontanati perchè possono contaminare il cibo.
  • Lavare il pollo: non dovreste farlo nel lavandino. Il motivo? Potrebbe diffondere batteri molto pericolosi chiamati campylobacter, che possono causare un avvelenamento alimentare.
  • Occhio al barbecue: quando fate un barbecue sicuramente vi preoccuperete della pulizia della griglia e di scegliere una carne particolarmente buona proveniente magari dall’Italia. È però un errore sottovalutare le pinze e le forchette. Se si buttano carne cruda e cotta sulla griglia con le stesse pinze ad esempio si potrebbero rischiare pericolose contaminazioni incrociate.
  • Scongelare il cibo: siamo arrivati a casa tardi, scongeliamo qualcosa al volo per cena. Normale, ma fate attenzione al modo in cui lo fate scongelare. Si dovrebbe fare questo procedimento in frigo lentamente così le variazioni di temperature saranno lente e meno forti evitando così la proliferazione di batteri nocivi.

14 luglio 2017
Immagini:
Lascia un commento