Il viso è la parte del corpo che rimane esposta sempre, non importa il clima o la stagione. Certo, d’inverno si usano sciarpe altissime, fino al naso, e cuffie calcate fino alle sopracciglia, ma qualcosa rimane pur sempre fuori.

Quindi tra freddo pungente, vento di qualunque temperatura, caldo afoso, salsedine, sabbia, smog, sbalzi di temperatura, dal freddo esterno al caldo delle case o dal caldo esterno all’aria condizionata quasi gelida di alcuni negozi, e poi stress, la pelle del viso è sottoposta a moltissimi stimoli, non sempre piacevoli. Una corretta alimentazione, ricca di frutta e verdura e molta acqua, abbinata a una corretta igiene, sono le basi da cui partire.

Innanzitutto è bene capire qual è il vostro tipo di pelle: secca, mista, grassa, sensibile. Da qui deriverà la scelta dei prodotti da usare e delle tecniche più adatte per la pulizia quotidiana.

Una crema troppo pesante per una pelle secca la farà rimanere inutilmente unta e potrebbe portare alla comparsa di comedoni e brufoli, poiché la pelle non riesce ad assorbire il tutto e quindi non respira.

Un detergente troppo aggressivo per la pelle grassa potrebbe dare sulle prime una sensazione di pulizia profonda, ma in realtà viene eliminato anche quello strato lipidico necessario alla protezione della pelle che, per reazione, produrrà ancor più sebo. Un metodo troppo aggressivo per la pelle delicata e sensibile può creare micro abrasioni o rossori difficili da eliminare e che possono portare a problemi cutanei.

Potete scegliere di usare spugne, spazzole, lavette o solo le mani, sia al mattino sia alla sera, oppure solo in uno dei due momenti. Potete scegliere se usare una crema generica sia per il mattino sia per la notte, oppure se usare prodotti specifici.

È importante lavare il viso al mattino poiché di notte il metabolismo della pelle lavora intensamente e al mattino ci sono dei “residui” da eliminare. Allo stesso modo, sempre poiché di notte la pelle “lavora”, è importante lavare via dal viso tutte le impurità che si accumulano normalmente durante il giorno per fare in modo che la crema da notte, generalmente più “ricca”, possa essere assorbita con tranquillità.

Richiede pochissimo tempo ed è molto importante, poi, massaggiare bene la crema, qualunque crema abbiate scelto, fino a completo assorbimento, con movimenti circolari, dal basso verso l’alto, dal collo verso la fronte, e picchiettando solo delicatamente sul contorno occhi, per stimolare la microcircolazione, l’assorbimento del prodotto e la rigenerazione cellulare.

Come per tutto ciò che riguarda la salute di un organo, la pelle è un organo a tutti gli effetti, è importante curare anche l’alimentazione, con frutta e verdura fresche e di stagione, bevendo molta acqua, evitando abusi di alcool, grassi, zuccheri, evitando il fumo e cercando di dormire bene.

7 maggio 2014
Lascia un commento