Strategic Carbon Management è il nuovo servizio che IBM offre ai clienti per razionalizzare la gestione delle emissioni di anidride carbonica e per consumare meno energia.

Secondo l’azienda statunitense, seguendo il programma, si possono tagliare le emissioni di CO2 fino al 50% (nella voce viaggi tra il 15 e il 20% mentre per il 90 % rispetto ai data center) unitamente ad una diminuzione significativa dei costi.

In particolare, attraverso Carbon Strategic Management è possibile:

  • determinare gli obbiettivi da raggiungere sul piano dell’efficienza energetica e dell’impatto ambientale;
  • integrare le strategie energetiche e ambientali nel quadro degli indirizzi generali di business;
  • analizzare i costi e i benefici di tali iniziative;
    • Strategic Carbon Management fornisce strumenti di misurazione e cruscotti utili per esaminare una vasta gamma di problemi e opportunità, incluso carbon trading, regolamenti e incentivi.

      Tramite l’approccio Component Business Model, inoltre, dividendo l’azienda in segmenti logici (finance, operazioni, acquisti) si riesce ad identificare l’area a più elevato consumo energetico e a maggiore intensità di emissioni di anidride carbonica.

      In ultimo, Strategic Carbon Management riunisce l’offerta di consulenza IBM, progettata per aiutare la clientela a risolvere le questioni in materia di Corporate Social Responsability relative all’attività svolta, che comprende: Supply Chain Network Optmization Workbench (o SNOW), Carbon Tradeoff Modeler, CSR Assessment and Benchmarking Utility, Green Sigma and Environmental Product Lifecycle Management

      10 aprile 2009
      In questa pagina si parla di:
      ibm
Lascia un commento