Hyundai e Kia hanno annunciato i loro piani per i prossimi anni e da quanto reso noto si può apprezzare la decisione di investire nel settore dei veicoli a basso impatto ambientale. I due marchi coreani prevedono infatti di aumentare il numero di modelli “verdi” nelle rispettive gamme, passando dai 7 attualmente disponibili a 22 entro il 2020.

Il programma consiste quindi nel triplicare l’offerta di auto a propulsione ecologica e questo significherà ovviamente l’arrivo nei prossimi anni di parecchie novità. L’obiettivo nel medio periodo è quello di far arrivare il gruppo Hyundai-Kia ad essere uno dei più grandi produttori automobilistici di modelli ecocompatibili, andando così ad insidiare direttamente Toyota, casa giapponese che al momento occupa la prima posizione in questo particolare segmento di mercato.

I due marchi coreani si sono posti davanti un traguardo ambizioso, ma decisamente alla loro portata, soprattutto se si considera la caparbietà e l’impegno profusi negli ultimi tempi che hanno portato a un miglioramento del prodotto sia dal punto di vista della qualità generale, sia per quanto riguarda l’efficienza dei propulsori.

Proprio in tema di motorizzazioni, Hyundai e Kia affermano di voler migliorare i consumi delle proprie automobili del 25% entro i prossimi sei anni.

Questo sarà possibile puntando su più tecnologie per la propulsione, ragion per cui è previsto il lancio di dodici modelli dotati di unità ibride benzina-elettrico per comporre un’offerta che va dalle compatte ai SUV, oltre a sei ibridi plug-in di taglia media e piccola, due veicoli elettrici e due a celle a combustibile che attingeranno probabilmente alla tecnologia messa in campo con la Hyundai ix35 Fuel Cell, il SUV a idrogeno che rappresenta per la casa coreana rappresenta il primo tassello in vista di una mobilità pienamente sostenibile.

14 novembre 2014
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento