Il cammino verso la mobilità sostenibile, ancora lungo e non certo privo di ostacoli, passa indubbiamente attraverso l’abbandono delle attuali soluzioni motoristiche, in favore dell’impiego di nuove forme di energia.

Sembrano averlo capito in Norvegia, dove nei giorni scorsi è stato inaugurato un tratto di circa 580 Km di autostrada percorribili esclusivamente su quattro ruote alimentate ad idrogeno, denominato HyNor.

Da Oslo e Stavanger, a dimostrazione che attraverso un’attiva collaborazione dell’industria automobilistica e l’impegno da parte degli enti pubblici, un nuovo modo di intendere il trasporto su gomma è possibile.

Una delle problematiche principali riguardanti la diffusione di mezzi ad idrogeno è oggi rappresentata dalla necessità di dotare il territorio di una fitta rete di distribuzione.

Ad occuparsene, per quanto riguarda HyNor, è stato il produttore locale StatoilHydro.

Iniziative simili sono in programma anche in Germania, Giappone e Stati Uniti, mentre in considerazione dei tempi biblici necessari per la realizzazione di opere pubbliche nel nostro paese, sembra che l’Italia ancora per un bel pezzo sia destinata a starsene a guardare.

13 maggio 2009
Lascia un commento