La piccola cagnolina Hope per quasi sette anni ha trascorso la sua vita saltellando solo su tre zampe ma ora, stanca e affaticata, ha iniziato a mostrare segni di cedimento. La piccina è un esemplare di Border Terrier adottato da Liz e Mike Hennel, di Rochdale, nel Regno Unito. La coppia si era subito innamorata di Hope proprio per la sua disabilità, decidendo immediatamente per l’adozione. Unico patto con l’allevatore: crescerla esattamente come un cane qualsiasi, senza limitarla per la sua disabilità.

Hope si era perciò ritrovata a casa Hennel tra le cure amorevoli di Mike, ma principalmente di Liz, esperta di riabilitazione di cavalli feriti. La gioia di vivere non le era mai mancata, alternando momenti di euforia ad altri di coccole. Le corse forsennate per i parchi e per i giardini hanno da sempre colorato la vita di Hope, proprio lei diventata disabile per un tragico caso: finita schiacciata sotto il peso della madre durante i primi giorni di vita, proprio quelli dedicati all’allattamento. Non era stato possibile fare nulla per quelle ossa troppo morbide, la cagnolina era quindi cresciuta con una zampa menomata.

Questo non è mai stato un limite, ma con l’avanzare del tempo la fatica si è fatta sentire e la famiglia Hennel è corsa ai ripari. Per evitare che anche l’altra zampa anteriore patisse la fatica, indebolendosi, la coppia ha cercato e trovato un carrellino per la cifra di 360 sterline. La particolarità è che l’attrezzatura è anteriore, anziché a sostegno delle zampe posteriori come consuetudine. Il peso e la fatica sono alleviate dal supporto con ruote e la piccola sembra gradire l’aiuto.

La tecnica e i trucchi sono all’ordine del giorno, Hope sembra padrona dell’attrezzo che sfrutta completamente. Infatti è diventato parte integrante del quotidiano, il carrellino le permette di essere ancora scattante e indipendente. E quando non ha voglia di correre si fa trasportare in uno zainetto in misura, godendosi il viaggio gratis. La famiglia Hennel è convinta della positività del carrellino, per questo è attiva nel pubblicizzarne l’uso e l’importanza.

3 luglio 2014
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento