Sta per arrivare sul mercato americano la nuova Honda Accord 2014 ibrida. Si tratta della nuova nata del comparto delle auto ecologiche della casa giapponese che negli USA farà il suo esordio il giorno di Halloween, il 31 ottobre prossimo.

L’Accord ibrida è l’evoluzione del modello uscito nel 2005 che all’epoca fu un mezzo fallimento. La Honda impara però dai propri errori e propone ora un’auto all’avanguardia. Per distinguerla dal primo modello la casa costruttrice ha aggiunto il numero “2014” al nome.

Sarà davvero riuscita a migliorarla? Per cominciare è stata eliminata la vecchia batteria da 6,7 Kwh che era anche la più pesante e costosa sul mercato. Il sistema ibrido modale rimane al suo posto, così come il motore 166 hp elettrico da 124 Kwh e 141 hp a benzina a quattro cilindri.

Il motore è accoppiato alle ruote attraverso un computer che controlla frizione e rapporti e permette di guidare in modalità solo elettrica, solo benzina o mista. L’impianto delle luci è a LED, così come il display “Honda Lane Watch” che assite durante la guida nel traffico.

L’efficienza del motore è il punto sul quale gli ingegneri meccanici si sono concentrati maggiormente. I tecnici Honda hanno portato così il consumo a 21,26 km con un litro di benzina in città e 19,13 in autostrada. Non la miglior prestazione sul mercato, ma è un ottimo risultato. Il passaggio da 0 a 100 avviene in 7,7 secondi, mentre la vera novità è lo sterzo ultraleggero per compensare la pesantezza della batteria.

Ancora mistero è invece il prezzo. Si era parlato di 40 mila dollari, cifra decisamente fuori mercato in questo momento, e soprattutto listino troppo elevato per un’auto che deve dimostrare di aver imparato dagli errori del passato. Per questo si pensa che debba posizionarsi all’incirca in linea con gli standard delle principali concorrenti come la Ford Fusion o la Toyota Camry, che si aggirano tra i 27 ed i 28 mila dollari. Lo sbarco sul mercato europeo infine è tutto da valutare.

25 settembre 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento