Herpes genitale: cause, sintomi e rimedi

L’herpes genitale è una malattia a trasmissione sessuale causata dall’Herpes Virus Umano di tipo 1 o tipo 2. Si tratta della più diffusa patologia di natura ulcerativa che si trasmette sessualmente nei Paesi sviluppati. I due tipi di virus herpes simplex, abbreviato HSV, possono causare sia infezioni orali che genitali. Il più delle volte, però, l’HSV-1 causa gengivo-stomatite, o herpes labiale e cheratite, mentre l’HSV-2 causa più spesso lesioni genitali.

=> Scopri i consigli sul sesso in gravidanza


La trasmissione di tutti i tipi di HSV avviene per contatto con una persona infetta: la diffusione avviene tramite le lesioni virali. Più spesso, nel caso appunto dell’herpes genitale, attraverso il contatto pelle-a-pelle con il partner soprattutto quando le lesioni sono ancora poco evidenti.
Le donne che nel corso della gravidanza soffrono di herpes genitale possono trasmettere il virus al loro bambino: l’infezione genitale da HSV è grave e può avere anche esito fatale. Vediamo quali sono i fattori di rischio, i sintomi e i possibili trattamenti per questa infezione.

Fattori di rischio

Tutti i soggetti sono potenzialmente esposti a questo virus, indipendentemente dall’età o dallo stato sociale. Nel caso dell’herpes simplex a trasmissione sessuale, sono più esposti coloro che hanno un comportamento promiscuo e rapporti sessuali non protetti. Anche se i preservativi, non coprendo tutte la parti in cui possono essere presenti le lesioni virali, non offrono una protezione completa.

=> Scopri contagio e sintomi dell’herpes labiale


In caso di infezione e manifeste lezioni è molto importante:

  • astenersi dal contatto sessuale con il partner;
  • recarsi dal medico per la diagnosi e l’inizio della terapia;
  • informare il partner dell’infezione ed invitarlo a recarsi dal medico per accertamenti.

Sintomi

Nella maggior parte dei casi i sintomi sono poco evidenti e molti pazienti si accorgono dell’infezione sono una volta che si sono manifestate le lesioni. Queste si sviluppano a livello genitale circa 4-7 giorni dopo il contatto. Le prime vescicole tendono a unirsi tra loro formando aree più o meno ampie di ulcerazione associate a dolore e infiammazione dei linfonodi. L’herpes genitale è una malattia recidivante: in molti casi 8 soggetti su 10 verificano più riacutizzazioni.

=> Scopri le cause e i rimedi per la febbre


In alcuni casi si manifestano anche sintomi quali:

  • febbre;
  • mal di testa;
  • eccessiva stanchezza;
  • mancanza di appetito.

Diagnosi

Laboratory

Tutto il percorso diagnostico è di esclusiva competenza del medico che procederà a una prima valutazione clinica, quindi alla coltura e a test sierologici di accertamento, soprattutto in caso di lesioni limitate o poco evidenti.
I test di coltura si effettuano di solito su un campione del fluido delle vescicole, mentre i test sierologici possono rilevare gli anticorpi anti virus HSV-1 e HSV-2 che si sviluppano dopo l’infezione e persistono.

Terapia

Medicine

Il trattamento è in genere farmacologico e a base da farmaci antivirali come:

  • aciclovir;
  • famciclovir;
  • valaciclovir.

Eruzioni primarie, recidivanti e frequenti vengono trattate con posologie diverse sotto controllo medico. Gli stessi farmaci in crema, ossia per uso topico, sono poco efficaci e, secondo alcune evidenze, sarebbero da sconsigliare.

17 maggio 2018
Lascia un commento