Non c’è niente di meglio del nuoto per combattere l’artrite, lo sanno bene i tantissimi dpazienti – spesso anziani – che ricorrono a piscine e terme per rendere le articolazioni più agili e meno dolenti. Ma chi l’avrebbe mai detto che il nuoto fa bene anche ai conigli?

>>Scopri il gatto obeso e nuotatore

Arriva dall’Hampshire, in Inghilterra, la curiosa storia di una coniglietta nuotatrice. Si chiama Heidi e da qualche tempo si reca in piscina almeno una volta a settimana, per combattere una fastidiosa forma di artrite che ha colpito le sue zampine e le ginocchia con dei lancinanti dolori. E pare che la terapia stia davvero funzionando.

Imbracata e immobilizzata in un apposito salvagente, Heidi pare essere perfettamente a suo agio al bagnato. E così, anziché zompettare per i prati in cerca di qualche gustosa carota, la simpatica coniglia grigia muove freneticamente le zampe in acqua. E nonostante i suoi 4 anni – la vita media di un coniglio è di 5-10 anni – Heidi è tornata più agile che mai. Per questo motivo, i veterinari che l’hanno in cura stanno ipotizzando di aumentare gli allenamenti a tre ripetizioni alla settimana.

>>Scopri Kira, il cane che nuota con i delfini

Amanda Williams, l’amorevole proprietaria del roditore, ha così commentato la curiosa vicenda:

«Nessuno di noi avrebbe mai pensato potesse tollerare anche un solo minuto in acqua, ma durante la sua prima sessione si è abituata molto rapidamente. Non appena ha toccato l’acqua, ha iniziato istintivamente a remare. Ora la sua andatura e la sua postura sono nettamente migliorate. Si può muovere molto più liberamente.»

Gli esercizi in acqua sono solitamente ad appannaggio di cani e cavalli, ma a quanto pare anche i conigli sono dei perfetti nuotatori.

8 marzo 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento