Halloween: realizzare costumi divertenti con materiali riciclati

Riciclare per realizzare abiti ecologici per Halloween è il modo migliore per sorprendere gli amici senza sprecare né spendere nulla. In più, rispettando l’ambiente che ci ospita. Vediamo insieme come realizzare capi divertenti per la notte del terrore.

Intanto cercate nell’armadio della biancheria vecchie lenzuola, abiti infeltriti o scampoli di stoffa, magari anche vecchie tende in disuso da anni. Dipingeteli con colori alimentari o pitture all’acqua e potrete ottenere originali fantasmi, oppure gonne strepitose per un abito elegante. Infine trasformare le lenzuola in tele d’arte dove riprodurre quadri famosi da portare in giro, diventando cavalletti viventi.

Con le vecchie scatole di cartone potrete creare maschere e vestiti divertentissimi; colorandole di rosso e giallo e incollando dischi di cartone dello stresso formato avrete dei costumi Lego originalissimi. Ovviamente in misura dei vostri bimbi e con gli appositi fori per testa e braccia. Oppure con la carta da pacco e la gommapiuma potrete realizzare la gobba e l’abito del Gobbo di Notre-Dame. Con i sacchetti di plastica, forati alla base, una simpatica canotta e una gonna a più balze da sagomare con le forbici, da alternare con un po’ di tulle.

Con la carta riciclata potrete realizzare tante maschere mostruose di cartapesta, teschi insanguinati oppure rivestire il cartone sagomato per ottenere teste di drago, animali della Savana o scudi per giovani gladiatori. Con la gommapiuma poi potrete create abiti a forma di trenino, panino, macchinina, bibita e frutta. Colorate prima la gommapiuma con colori all’acqua in modo che risultino atossici.

Con le bottiglie di plastica potrete ottenere un abito moderno, magari ispirato alla creatività eclettica di Lady Gaga, e di sicuro impatto. Mentre con scampoli di stoffa bianca, o lenzuola strappate, potrete ottenere bende degne dello zombie più spaventoso. Come sempre la fantasia è l’arma principale: non è indispensabile esagerare, per stupire basterà poco. ad esempio rovistando nell’armadio di famiglia alla ricerca di abiti in disuso per un look vintage, o per uno stile da Pin Up. Per non patire il freddo sotto i costumi indossate abiti caldi, indispensabili per affrontare la sfilata in maschera.

Anche il trucco potrà essere ecologico: vi basterà utilizzare creme idratanti da mescolare con colori naturali: ad esempio il Tea, il caffè, l’acqua delle rape per simulare il sangue, il pomodoro, le barbabietole e i coloranti vegetali. Mentre per un pallore degno di un vampiro vi basterà un po’ di farina o borotalco.

31 ottobre 2011
Lascia un commento