Halloween bussa alla porta, con il consueto carico di ragnatele, spiriti, fantasmi e mostri orrendi. Ma la notte del mistero è solo un pretesto per intagliare zucche, in totale spirito americano, quindi chiedere caramelle casa per casa. Se il freddo vi impedisce di prodigarvi nella raccolta dei dolciumi, l’idea migliore è quella di prepararli tra le mura domestiche. Magari una crema morbida e dolce da gustare lentamente, sfruttando la presenza della frutta di stagione. Niente meglio di una cesta di castagne autunnali, dal gusto dolce ma al tempo deciso.

La crema di castagne, o di marroni, si ottiene con la polpa del frutto stesso. Non è una marmellata ma un prodotto cremoso e spalmabile, spesso aromatizzata per creare un contrasto di sapori. Importante scegliere frutti grandi e sani, per una pulizia rapida ed efficace. Si può creare la crema di castagne utilizzando le uova oppure semplicemente gli aromi, quindi conservare per qualche giorno in frigorifero da gustare su pane integrale o di semi. Un’ottima alternativa alla cioccolata spalmabile di produzione, così da proporre per Halloween un prodotto sano e nutriente anche per i vostri bambini.

Ingredienti e procedimento

Per realizzare una gustosa crema, occorrono:

  • 2 chili di castagne abbastanza grosse;
  • 600 grammi di zucchero di canna;
  • 1 limone grande;
  • 1 baccello di vaniglia oppure essenza;
  • 2 cucchiai di Rum per dolci (o altro liquore);
  • acqua.

Lavate le castagne con cura, eliminando terriccio e residui, quindi versatele in una pentola capiente e ricolma d’acqua. Lasciate bollire a fuoco dolce per 15 minuti, quindi scolate e permettete alle stesse che si raffreddino. Sbucciatele con attenzione, eliminando la buccia e la pellicina con un coltello, poi lavorate il frutto con lo schiacciapatate o il passaverdure. In questo modo di potrà ricavare una poltiglia grumosa ma abbastanza sminuzzata, non liquida ne troppo asciutta. A parte estraete i semi dal baccello di vaniglia, poi versate lo stesso in una pentola piccola con zucchero e acqua, circa mezzo litro abbondante. Lasciate sciogliere a fuoco dolce, mescolando per amalgamare.

Quando sarà pronto lo zucchero, togliete il baccello di vaniglia e aggiungete le castagne sminuzzate, la buccia grattugiata del limone e lasciate cuocere a fuoco basso per 45 minuti massimo un’ora. Amalgamate e mescolate di continuo con un cucchiaio di legno perché il tutto assuma una consistenza omogenea e corposa, a cottura ultimata lasciate intiepidire e frullate ulteriormente per ottenere ancora maggiore omogeneità. La crema si più quindi travasare in un vasetto di vetro per conserve, sterilizzato in precedenza, quindi conservare in frigorifero. Ma anche procedere con il rituale di conserva solito per marmellate e passata di pomodoro. La ricetta potrebbe risultare maggiormente cremosa unendo 5 tuorli d’uovo sodo alla pure di castagne e allo zucchero sciolto, ottenendo così un composto molto ricco e saporito.

Ideale da gustare sulla classica fetta biscottata o pane integrale tostato, per la colazione del mattino o la merenda, la crema di castagne è un’ottima farcitura per torte, crostate, crepes dolci e muffin. Si può assaporare anche semplicemente con il classico cucchiaio, magari creando un mini dolce in bicchiere che potrete rifinire con delicata panna vegan e granella di pistacchi e nocciole.

30 ottobre 2014
Lascia un commento