Che a Halloween ci crediate o meno, vale per tutti il detto che ogni scusa è buona per organizzare qualcosa di divertente con gli amici. I programmi sono saltati, la serata si sposta a casa vostra oppure la vostra nipotina preferita vi ha chiesto “Per favore per favorissimo” di organizzare qualcosa per questa sera. All’improvviso.

Fortunatamente organizzare una festa di Halloween è rapido e semplice, basta considerare i tre punti principali: i costumi, gli addobbi, i dolci. Vediamoli tutti con ordine.

I costumi

Per quanto ci siano fan sfegatati che impiegano mesi a pensare, organizzare e creare il proprio costume perfetto, con qualche accorgimento si può rimediare un costume originale. Soprattutto pensando che costume di Halloween non significa necessariamente qualcosa di spaventoso. Combinando i guardaroba di amici e parenti sicuramente sarà possibile trovare elementi sufficienti per ricreare, per esempio, i propri personaggi preferiti di film e serie TV.

Un trench e un cappello di lana per Sherlock Holmes, un tailleur pantalone e un rossetto rossissimo per Miss Parker, camicia papillon e fez per Dottor Who, una gonna a fiori e tante collane di perline per Luna Lovegood, un abito da lavoro, un paio di occhiali dalla montatura spessa e capelli ingellati per la versione “in borghese” di Superman.

Oppure ci sono i classici di halloween che si possono sempre rimediare con poco: un abito elegante e due segni sul collo per il vampiro, un vecchio vestitone di lana e unghie nere per la strega, magliette e jeans strappati e una faccia a dir poco cadaverica per lo zombie.

Bastano veramente pochi accorgimenti, e magari un pizzico di ironia, per trovare un costume originale, senza bisogno di spendere un centesimo o esagerare con gli effetti speciali.

Gli addobbi

Film e TV ci hanno indotti a credere che se ogni angolo di casa non è ricoperto da ragnatele finte e zucche intagliate allora non è Halloween, ma non disperate. Per un party last minute potete decidere di addobbare solo una stanza della casa, quella in cui riceverete gli ospiti per esempio.

Supponiamo che decidiate per la cucina, gli elementi essenziali saranno pochi: una zucca, non è necessario che sia di quelle arancioni da intagliare, basterà una zucca qualunque che poi potrete “riciclare” per ottimi risotti e zuppe, una tovaglia con toni della terra o ancora meglio disegni autunnali, spegnete le luci e usate solo candele e candeline, scaldavivande ovunque, non preoccupatevi se non avete portacandele a sufficienza: barattoli di sughi e marmellate diventano in un attimo delle bellissime lanterne.

Approfittando di una passeggiata all’aperto potete raccogliere tantissime foglie colorate, portarle a casa, pulirle e usarle da spargere in giro o per farne un coloratissimo centrotavola (semplicemente disponendole in un vaso, come se fossero dei fiori). Infine una festa di Halloween è la scusa perfetta per rimandare a novembre la pulizia delle ragnatele dagli angoli del soffitto.

I dolci

“Dolcetto o scherzetto?” è una rima che si sente sempre più spesso anche dalle nostre parti, non possono quindi mancare dei dolci. Potete scegliere la via tradizionale e portare in tavola il “pane dei morti” nostrano, oppure decidere di fare in casa qualche golosità. Partendo da zero, da quei preparati cui bisogna aggiungere solo gli ingredienti freschi o ancora più rapidamente dai preparati pronti da infornare, avete due opzioni fra cui scegliere: una torta o dei cupcake, rigorosamente al cioccolato.

Per la torta tutto quello che vi servirà saranno un tovagliolo di carta e dello zucchero a velo: una volta cotta la torta in uno stampo rotondo, ritagliate due triangoli e una mezzaluna dal tovagliolo di carta, disponete queste sagome sulla superficie della torta in modo da formare occhi e bocca, come nelle zucche intagliate, spargete lo zucchero a velo con l’aiuto di un colino e poi rimuovete le sagome, avrete il negativo di un viso spettrale (o simpatico, o dentato a seconda di come saranno le sagome che avrete ritagliato dal tovagliolo).

Se scegliete i muffin o cupcakes dividete l’impasto della torta in tanti pirottini, cuocete e una volta cotti tenetene da parte uno, spalmate della crema al cioccolato sui restanti muffin e sbriciolatevi sopra quello che avete tenuto da parte, per dare un effetto terra e fango.

Come tocco finale potete aggiungere delle caramelle a forma di verme di gelatina o quelle decorazioni in zucchero, per torte, a forma di fungo. Successo assicurato!

Aggiungete come sottofondo musicale la colonna sonora del vostro film horror preferito, tirate fuori giochi da tavolo come Cluedo oppure riunite tutte le candele in un punto e raccontatevi storie di fantasmi attorno al fuoco.

Ecco fatta la vostra festa di Halloween last minute!

31 ottobre 2013
Lascia un commento