La festa di Halloween è ormai vicinissima e, nonostante si tratti di una ricorrenza perlopiù anglosassone, le celebrazioni trovano sempre più spazio in Italia. Sono molte, infatti, le famiglie che si dedicheranno alla decorazione della casa, nonché i bambini pronti a travestirsi per il tradizionale “dolcetto o scherzetto”. In un ottica di amore verso l’ambiente, tuttavia, anche le piccole attenzioni quotidiane possono rivelarsi particolarmente importanti: perché non approfittarne, allora, per lanciarsi nel riciclo creativo?

=> Scopri il riciclo del Tetra Pak


Un metodo facile per riciclare coscientemente durante Halloween, e quindi ridurre il proprio impatto ambientale, è quello di riutilizzare i classici cartoni del latte. In alternativa, si possono sfruttare le confezioni di qualsiasi bevanda, nel già altamente riciclabile Tetra Pak.

Piccoli mostri

Nella cultura tipica di Halloween, demoni e mostri trovano larghissimo spazio. E, in un’ottica di riciclo creativo, i cartoni del latte si prestano decisamente alla realizzazione di un piccolo e spaventoso mostriciattolo verde. Una sorta di Frankenstein, facile da realizzare sfruttando le forme squadrate della confezione, così da riprodurne il volto.

Realizzare un mostro è molto semplice, basta solamente procurarsi un cartone del latte vuoto, della vernice a tempera colorata e, qualora lo si desiderasse, anche colla vinilica e carta crespa per decorazioni aggiuntive. Il primo passo è quello di sciacquare l’interno della confezione, per rimuovere ogni residuo di alimenti, nonché attendere si asciughi completamente. Dopo aver avvitato il tappo, se presente, si colora l’intera superficie esterna con la tempera verde. Qualora la confezione fosse molto colorata, tale da renderne visibile la stampa dopo una mano di tempera, sarà possibile sovrapporre più strati di vernice. Quando il livello verde sarà asciutto, con della tempera nera si disegnano occhi, naso ed eventuali cicatrici, mentre con il grigio eventuali viti a livello della mandibola. Per i capelli, infine, si può procedere sempre al disegno o, in alternativa, appallottolando della carta crespa nera, da fissare sulla superficie superiore della confezione con della colla vinilica.

Pipistrelli, fantasmi e gatti

Con un procedimento analogo a quello spiegato nel precedente paragrafo, sarà possibile ottenere anche dei simpatici pipistrelli, degli spaventosi fantasmi o degli affascinanti gatti. Oltre alle tempere colorate e alla colla vinilica, in questo caso potrebbero rendersi utili anche dei ritagli di cartone, nonché degli scampoli di stoffa.

=> Scopri come decorare la zucca di Halloween


Per realizzare il pipistrello, o un temibile vampiro, il primo passo è sempre quello di pulire l’interno della confezione, lasciando asciugare completamente. Dopodiché, si stende una mano di tempera nera, che fungerà da base, e si attende nuovamente il livello sia asciutto. A questo punto, con la tempera grigia o quella bianca a contrasto, si tratteggiano gli elementi tipici del viso e del corpo di un pipistrello, evitando però le ali. Queste saranno infatti ritagliate dal cartone, precedentemente colorato di nero, e applicate ai lati della confezione con della colla vinilica o, in alternativa, del nastro biadesivo.

Sfruttando un piccolo scampolo di stoffa, sufficiente per ricoprire completamente la confezione, si potrà invece ottenere un simpatico fantasma. Si stenda sulla superficie superiore del cartone del latte uno strato di colla vinilica e, quindi, si posizioni della carta di quotidiano appallottolata, fino a ottenere un’estremità arrotondata: questa sarà la testa del fantasma. Dopodiché, sarà sufficiente sovrapporre alla confezione lo scampolo di stoffa bianca, eventualmente fissandolo con uno spillo alla carta di giornale, e disegnare occhi e bocca con della vernice da tessuti o un pennarello indelebile.

Infine, per contenere tutti i dolcetti dei propri bambini, è possibile realizzare un misterioso gatto. Dopo aver pulito il cartone del latte, con l’aiuto delle forbici si rimuova la parte superiore, ottenendo così un cestello. Si ritaglino quindi le orecchie e, con tempere nere e gialle, si dipinga la confezione e si disegnino i lineamenti caratteristici del felino.

30 ottobre 2016
Lascia un commento