La festa di Halloween è ormai arrivata: da qualche anno a questa parte, la celebrazione è sempre più popolare anche in Italia, tra zucche, fantasmi, streghe e scheletri. E sempre più bambini, in questa notte magica, si lanciano nella raccolti di dolci per il tradizionale “dolcetto o scherzetto”. Ma come costruire un cesto originale, affidandosi al riciclo creativo e al bricolage?

In commercio si trovano cestelli e secchielli già decorati per la raccolta delle caramelle, ma il gusto di crearlo da sé – oltre al vantaggio del risparmio – è impagabile. Di seguito, qualche idea originale, da realizzare anche in compagnia dei bambini.

Il secchiello da mare

Secchiello di Halloween

Yellow bucket with Halloween decoration, vertical via Shutterstock

Il metodo più semplice per realizzare un cesto per i dolci di Halloween è quello di recuperare, se fosse possibile, un vecchio secchiello. Ideale saranno quelli da mare, utilizzati dai bambini per creare i castelli di sabbia, perché di dimensioni contenute e quindi adatte ai pargoli. Ma anche perché colorati, divertenti e facili da personalizzare.

Qualora si possedesse un secchio di colore arancione, il metodo più semplice è quello di disegnare con il pennarello nero indelebile gli occhi e la bocca di una tipica zucca di Halloween. Per aiutarsi, si può anche scaricare un modello dalla rete da ricalcare facilmente. Un solo disegno, tuttavia, renderebbe il cesto decisamente spoglio, quindi via libera ad altre personalizzazioni. La prima con il feltro: basta recuperare della vecchia stoffa di colore nero, ripiegarla su stessa e ritagliare la sagoma di un’ala di pipistrello. Se ne otterranno due identiche, da applicare a lato del viso disegnato semplicemente con della colla a caldo. Via libera, naturalmente, a qualsiasi sfogo della fantasia e ad altrettanti materiali: carta, carta velina, cartapesta, cartone, scampoli di stoffa e molto altro. Se il secchio fosse nero, allo stesso modo si potrà realizzare la sagoma di un gatto o di una strega, mentre con il verde un incredibile mostriciattolo, con il blu un supereroe e, infine, con il bianco il classico fantasma.

La zucca o la mummia

Fantasma e caramelle

Trick-or-treat. Image of scary mummy-cup with candies via Shutterstock

Del tutto divertente è il progetto della zucca, facile e veloce. Si recuperino dei fogli di vecchi quotidiani e si realizzino, accartocciandoli con le mani, delle palline irregolari o, meglio ancora, delle strisce concentriche voluminose. Con l’aiuto della colla vinilica, della colla a caldo o anche del nastro biadesivo, si incolli la carta lungo tutto il perimetro del secchio, fino a ottenere una morbida forma di una zucca. Dopodiché, si ricopre il tutto con della carta velina arancione o, in alternativa, anche con della stoffa di cotone o lino dello stesso colore. La carta sottostante risulterà morbida, eviterà gli urti accidentali e potrà essere facilmente rimossa dopo la festa, per riportare lo strumento al suo scopo originario. Qualora si preferissero altri materiali per la singolare imbottitura, si può procedere anche con della gommapiuma recuperata da vecchi cuscini.

Per la decorazione, si possono tagliare due cartoncini di cartoncino giallo a simulare gli occhi della zucca, lo stesso procedimento potrà essere utile anche per la bocca. Per le linee verticali dell’ortaggio, così da conferire profondità visiva, si potrà ricorrere a dei batuffoli di cotone, precedentemente imbevuti nella tempera nera e lasciati opportunamente asciugare.

Ancora più immediato è il progetto della mummia: basterà fissare e arrotolare delle bende attorno al sacchetto, applicando poi degli irresistibili cartoncini colorati di decoro.

La sacca di stoffa

Borsa di stoffa

Fabric eco bag with recycle sign icon made of green leaf, on a wooden background via Shutterstock

Qualora si preferisse una soluzione morbida, sia per paura che il bimbo possa inavvertitamente ferirsi oppure per motivi di spazio ed economicità, si può pensare di realizzare una poco ingombrante sacca. Crearla sarà semplice e, soprattutto, non richiederà grandi sforzi con il taglio e il cucito.

Ci si procuri una borsa per la spesa, di quelle in voga da qualche anno con l’eliminazione delle vecchie, e inquinanti, buste in plastica. Si possono utilizzare quelle in cotone o in juta, ma anche quelle multiuso plastificate. A questo punto, si trovino diversi esemplari di feltro, dei colori preferiti. Ipotizzando di lavorare sull’arancione e il nero, le due tinte tipiche di Halloween, si taglino tanti quadrati della stessa misura, in genere da quattro o cinque centimetri di lato. Con ago e filo, oppure più facilmente con la colla a caldo, si ricopra l’esterno della borsa con una disposizione a scacchiera, quindi alternando un tassello arancione e uno nero. Quando la composizione sarà saldamente cucita, oppure quando la colla si sarà asciugata, si ritaglino dal cartoncino giallo o rosso delle simpatiche o spaventose figure: una mezzaluna, la sagoma di un gatto in lontananza, il profilo di una strega, le ali di un pipistrello e molto altro ancora. A questo punto, basterà fissarle con la colla sulla scacchiera, lasciare libera la fantasia e partire alla raccolta dei dolci.

31 ottobre 2015
Lascia un commento