È il gatto più famoso del Web, il più condiviso e il più discusso. E dopo ospitate televisive e presenze chic sul red carpet, è ora sugli schermi di milioni di case statunitensi con il suo primo film. Il Grumpy Cat è davvero il micio rivelazione dell’ultimo biennio, tanto che negli ultimi giorni si è ipotizzato abbia guadagnato ben 100 milioni di dollari, più di molti calciatori di serie A. Eppure questa stima è inesatta, così come la proprietaria ha tenuto a precisare.

Tard, ridefinito come Grumpy Cat per la sua espressione perennemente imbronciata, è una gattina particolare. Affetta da una forma di nanismo congenito, la micia presenta una bocca leggermente rivolta verso il basso, tanto da farla sembrare sempre arrabbiata. Una caratteristica che l’ha resa un idolo dei social network, nonché una stella del firmamento hollywoodiano. E mentre il suo film, “Grumpy Cat: Worst Christmas Ever” conquista gli spettatori, le stime sul suo cache sarebbero state sovrastimate.

Tabatha Bundesen, la proprietaria del felino, avrebbe negato le cifre record apparse sulla stampa internazionale, tacciandole come “completamente inaccurate”. A riportarlo è il The Independent, che spiega come probabilmente i dettagli dei guadagni del gatto verranno spiegati in un futuro approfondimento televisivo.

L’incredibile successo della gattina è iniziato qualche anno fa, quando la proprietaria ha caricato sui social network uno scatto del musetto del felino. Di primo acchito i navigatori han pensato si trattasse di un abile lavoro con Photoshop, così è stato caricato anche un video su YouTube di controprova: il filmato ha raggiunto 1,5 milioni di visualizzazioni in meno di una notte. Da allora la fama è sempre stata un crescendo, tra meme virali e ospitate televisive, a cui si è aggiunto di recente proprio il debutto cinematografico. E già si parla di futuri impegni per il quadrupede imbronciato, pronto a lanciarsi in nuove avventure sui media.

9 dicembre 2014
Fonte:
Lascia un commento