È stata presentata da Greenpeace la nuova edizione dell’Eco-guida, dedicata all’impatto ambientale causato dai prodotti tecnologici. La classifica prende in esame diverse aziende produttrici di dispositivi HiTech, mettendo a confronto quanto le loro produzioni incidono sull’ambiente.

Ancora una volta, come si è potuto riscontrare nella XII versione della guida pubblicata nel mese di luglio di quest’anno, Nokia si trova al primo posto della classifica, con una valutazione di 7,5 su un massimo di 10 punti.

Seguono nella classifica Samsung, al secondo posto con una valutazione di 6,9 punti, Sony Ericsson, che ha ricevuto un voto di 6,5 e Philips, che è riuscita a risalire velocemente la lista delle aziende più eco-compatibili passando dal settimo posto della precedente guida al quarto posto di quella attuale, con 5,9 punti.

Per quanto riguarda le altre aziende, è interessante notare come Dell e Lenovo non siano riuscite a rispettare l’impegno preso qualche tempo fa, promettendo di diminuire l’emissione di sostanze pericolose nel processo di produzione dei propri dispositivi elettronici. Questo aspetto ha impedito alle due aziende di trovarsi in posti più alti nella lista.

Acer e Toshiba devono tentare di rispettare questo impegno rispettivamente entro quest’anno ed entro il mese di marzo del prossimo anno. La riuscita del progetto sarà ovviamente determinante nelle prossime edizioni della classifica. Le cose non vanno troppo bene nemmeno per Nintendo, Fujitsu e Lenovo, che si trovano tutte ai posti più bassi della classifica.

1 ottobre 2009
Lascia un commento