Dell è il brand IT numero uno al mondo nella sostenibilità ambientale. Sono queste le conclusioni dello studio effettuato da Strategic Oxygen e Cohn & Wolfe nell’ambito dell’iniziativa di ricerca GreenFactor.

Il riconoscimento del primato è avvenuto in base ad una classificazione che premia l’ampio programma di riciclaggio della casa di Round Rock, fattore centrale nella considerazione degli acquirenti IT.

HP, IBM e Microsoft invece si sono messi in luce grazie ai loro prodotti ad alta efficienza energetica e per l’uso di materiali sostenibili, mentre Apple ha ottenuto una posizione nelle prime cinque aziende per il design dei suoi prodotti sempre in evoluzione e percepito dall’esterno come elemento di forte sensibilità ecologica.

Nessun marchio IT comunque è in grado di raggiungere una supremazia complessiva sulle altre imprese concorrenti ma c’è una prevalenza su singoli aspetti dell’attività rientrante nella sfera della sostenibilità ambientale.

Secondo Claudia Carasso, Executive Vice President and Managing Director di Cohn & Wolfe

I brand IT che riusciranno a coniugare valore ecologico dei loro prodotti e operazioni di business sostenibile risulteranno nel lungo termine i vincitori

In questa indagine sono stati interpellati oltre 3.500 responsabili di imprese IT di 11 paesi differenti. In tutto sono 26 i marchi d’impresa presi in esame.

26 marzo 2009
I vostri commenti
Richard, venerdì 4 settembre 2009 alle15:07 ha scritto: rispondi »

In realtà Dell non brilla molto. Greenpeace l'ha classificata come 13a (su 18!!!) nel suo più recente studio sulla sostenibilità delle aziende di consumer electronics pubblicata a Giugno 2009. Il voto in pagella affibiato da Greenpeace a Dell: 3,9 su 10! Ciò non vuol dire che Dell non stia facendo niente... ma da qui ad essere "il brand IT più verde". Please!!!! Richard

Lascia un commento