Sono andati a FIAT, Ford, Nissan e Toyota i Green Prix 2016 per i modelli di auto “meno inquinanti” tra quelli venduti in Italia nel 2015. Ognuno dei premi è stato assegnato per un differente tipo di alimentazione. Assegnati inoltre alcuni riconoscimenti, sempre divisi per tipologia di propulsione, a vari marchi del settore automobilistico.

Più volte premiata in occasione del Green Prix 2016 è stata la FIAT, con la 500L alimentata a gasolio e la Panda benzina e benzina/metano. Spazio poi alla Ford Fiesta GPL, alla elettrica Nissan Leaf e alla Toyota Yaris ibrida. Il premio dell’iniziativa consisterà in 10 platani, per un totale quindi di 60 alberi, che insieme daranno vita al piccolo bosco che verrà realizzato durante la rassegna “No Smog Mobility”. L’evento è in programma il 6 e 7 ottobre 2016 a Palermo.

Premiate tra con i Green Prix due ruote” riservati a motocicli e scooter elettrici, come accaduto per i premi automobilistici sulla base dei risultati di vendita, la Askoll con l’ES1, la BMW con lo C-Evolution e la KTM con Enduro.

Tra i riconoscimenti speciali assegnati dalla giuria quello al gruppo Volkswagen per il motore 1.0 da 50 Kw alimentato a metano (equipaggiato su Seat Mii, Skoda Citigo e Up) e per il propulsore montato su Audi A3 Sportback E-tron e Volkswagen Golf 1.4 da 110 Kw.

Ulteriori riconoscimenti alla Renault Zoe per la maggiore autonomia di percorrenza, pari a 240 km. Premi speciali anche ad Assogomma per le campagne di sensibilizzazione sulla sicurezza e la riduzione dei consumi, a Bosch per l’impegno nello sviluppo e la sperimentazione, a BMW Italia per il modello i3 Rex 647 cc e a Opel per la “più completa gamma GPL”.

2 febbraio 2016
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento