Mancano pochi giorni per scoprire quale sarà il film vincitore del Green Movie Award, un premio istituito nell’ambito della IX edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, che incoronerà la pellicola che più di tutte si sarà distinta per attenzione e sensibilità ai temi ambientali.

La presenza del Green Movie Award al Festival di Roma è un segno importante, lo conferma Massimiliano Pontillo, presidente di Pentapolis, Onlus ideatrice del premio:

La nascita del Green Movie Award, all’interno di uno dei più autorevoli Festival internazionali rappresenta un segnale importante per lo sviluppo di stili di vita sostenibili, e il cinema italiano può avere senz’altro un ruolo fondamentale nella loro diffusione.

Tre le pellicole in concorso al Festival tra cui i giurati dovranno scegliere:

Trash di Stephen Daldry
Regno Unito, 2014, 112’
Cast: Rooney Mara, Martin Sheen, Rickson Tevez , Luis Eduardo, Gabriel Weinstein, Wagner Moura

Rafael e Gardo, due ragazzi delle favelas di Rio che cercano oggetti fra i rifiuti della discarica locale, trovano nella spazzatura un portafoglio che cambierà per sempre le loro vite. Quando la polizia annuncia una ricompensa in cambio del portafoglio, i due si rendono conto dell’importanza del loro ritrovamento e tentano di scoprire il perché di tanto interesse. Con l’aiuto dell’amico Rato, Rafael e Gardo iniziano una straordinaria avventura, evitando la polizia guidata dal pericoloso Frederico. Gli unici che sembrano disposti ad aiutare Rafael e Gardo, sono padre Juliard, un missionario disincantato, e Olivia, la sua giovane assistente. Il nuovo film del regista di Billy Elliot, The Hours, The Reader – A voce alta.

Due volte delta di Elisabetta Sgarbi
Italia, 2014, 144’
Cast: Gabriele Levada, Claudio Candiani, Giorgio Moretti

Due film in uno per un ritratto inedito del Po e della sua gente. Ne Il pesce siluro è innocente, incontriamo due consumati pescatori di anguille nella sacca di Goro e un uomo dediti alla raccolta delle vongole e delle cozze. Vite che si svolgono lungo il Po, seguendone il ritmo e le stagioni. Qualcosa, però, è irrimediabilmente perduto. In Per soli uomini, tre uomini impegnati nell’allevamento del pesce resistono in un angolo di mondo situato lungo il Po di Maistra, nell’estremo Delta del Po, in una delle ultime valli da pesca. Il nuovo poema visivo documentario di Elisabetta Sgarbi, che ritorna nel delta del Po per cogliere ciò che resta di un mondo magico e sospeso nel tempo.

Biagio di Pasquale Scimeca
Italia, 2014, 90’
Cast: Marcello Mazzarella, Vincenzo Albanese, Omar Noto, Renato Lenzi, Doriana La Fauci

Il film narra di Biagio e delle scelte di vita che ne hanno fatto un uomo giusto. “La gente moriva per strada, la paura era impressa sulle facce e sulle cose, e l’unico Dio era il denaro”. Per questo motivo lascia Palermo e va a vivere sulle montagne. In solitudine ritrova l’armonia con se stesso e con la natura. Inizia a cercare Dio e lo trova con la mediazione di San Francesco. Torna a Palermo, si prende cura dei barboni. Li lava, li nutre, li cura, li chiama fratelli. Inizia un nuovo cammino. Fonda la Missione di speranza e carità. Attorno a lui cresce la solidarietà e le persone che vivono nella Missione sono sempre più numerose. La vera storia di un vero santo dei nostri giorni. Dal regista di Placido Rizzotto.

La Giuria, che incoronerà il film vincitore sabato 25 ottobre alle ore 15.30, è composta da personalità di rilievo del mondo accademico, associativo, del giornalismo e della cultura:

  • Donatella Bianchi – Presidente WWF Italia;
  • Matteo Campofiorito – Responsabile editoriale GreenStyle.it;
  • Roberto Cavallo – Presidente AICA (Associazione Italiana Comunicatori Ambientali);
  • Antonio Cianciullo – inviato La Repubblica;
  • Michela Greco – Giornalista Ciak e Leggo;
  • Maurizio Gubbiotti – Coordinatore segreteria Legambiente;
  • Marco Fratoddi – Direttore La Nuova Ecologia, Segretario generale FIMA (Federazione Italiana Media Ambientali);
  • Marino Midena – Giornalista, Direttore artistico Green Movie Film Fest;
  • Carlo Alberto Pratesi – Docente ordinario marketing, innovazione e sostenibilità, Università Roma Tre;
  • Luigi Sardiello – Direttore Filmaker’s Magazine;

23 ottobre 2014
Immagini:
Lascia un commento