La crisi del lavoro in Italia non accenna a recedere, ma le occupazioni verdi “tengono”. Lo sostiene InfoJobs.it, portale specializzato nel recruiting online che nel 2009 ha lanciato, in collaborazione con TimeStars e Legambiente, Green Job, il primo canale tematico dedicato alle offerte di lavoro nel settore della green economy.

Nonostante la difficile congiuntura economica generale, la richiesta per i profili “verdi” è cresciuta, negli ultimi 5 anni, al ritmo di circa il 10% annuo, con un ulteriore accelerazione nel primo trimestre del 2014.

Dal punto di vista territoriale, sono le regioni del Nord Italia quelle dove i green jobs sono molto ricercati, con la Lombardia come capofila (28,3% delle offerte totali), seguita da Veneto (14,7%) e Piemonte (10,5%). La Puglia, con il 2,1% delle offerte, è invece la prima regione del Sud, mentre Molise (0,5%), Basilicata e Valle D’Aosta (0,7%) risultano le aree con minore richiesta di professionalità legate all’ecologia.

E quali sono, invece, i profili green più richiesti? A spiegarlo è la stessa InfoJobs.it:

La richiesta più ampia di posizioni “green” proviene dalle Vendite (34,8%), seguite da Operai, produzione, qualità (20,6%) e Ingegneria (15,2%). Da sole, queste tre tipologie professionali coprono oltre il 70% della richiesta complessiva del settore sul territorio nazionale. Più nello specifico, sono agente fotovoltaico, agente eolico, agente energie rinnovabili, energy manager e ingegnere ambientale i profili più ricercati in Italia per questo tipo di impieghi.

Molto vario, infine, il grado di istruzione richiesto: il 45,5% delle offerte per professioni “green” si rivolge a candidati in possesso del Diploma di Maturità, mentre nel 13% dei casi sono le aziende stesse a fornire la formazione necessaria, per cui non è richiesto uno specifico titolo di studio. Per quanto riguarda invece i profili più specializzati, nel 18,7% dei casi è richiesta la laurea breve e nel 10,7% quella specialistica.

2 aprile 2014
Fonte:
I vostri commenti
Guido Francesco Vicario, mercoledì 2 aprile 2014 alle20:02 ha scritto: rispondi »

non solo mi interessa molto il settore verde ma sono autore di studi e di brevetti per uno sfruttamento nuovo e molto redditizio sia intermini di finanzaa che intermrini aziendali guido Vicario

Lascia un commento