L’offerta di green jobs in Italia è in continua crescita. Un aumento dovuto alle 372 mila imprese della Penisola che hanno scelto di puntare sulla sostenibilità ambientale per superare la crisi economica. A rivelare le nuove opportunità lavorative nella Green Economy è un recente rapporto stilato dalla Fondazione Symbola in collaborazione con Unioncamere.

Il report GreenItaly 2015 evidenzia le figure professionali più ricercate nel settore della Green Economy e le aree geografiche in cui l’offerta di green jobs è maggiore. Tra i lavori verdi più richiesti in Italia nel 2015 figurano:

  • Installatore di impianti termici sostenibili;
  • Ingegnere energetico;
  • Tecnico meccatronico;
  • Ecobrand manager;
  • Responsabile degli acquisti verdi;
  • Esperto in demolizione volta al recupero dei materiali;
  • Esperto in commercializzazione dei prodotti di riciclo;
  • Programmatore delle risorse agroforestali;
  • Pedologo;
  • Ingegnere ambientale;
  • Statistico ambientale;
  • Risk manager.

La Regione che offre più opportunità lavorative ai professionisti della Green Economy è la Lombardia, che conta 71 mila imprese green pari a 1/5 del totale nazionale. Secondo le stime di Fondazione Symbola e Unioncamere nel 2015 nelle Province lombarde verranno assunte 19 mila persone. A seguire il Lazio con 9.140 assunzioni e l’Emilia Romagna con 6.390 nuovi assunti nel 2015.

L’area geografica più attraente per i lavoratori verdi è il Nord-Ovest. Secondo le stime contenute nel rapporto quest’anno le assunzioni nelle Regioni nord-occidentali sfioreranno le 26 mila unità. A seguire il Nord-Est con circa 16 mila nuovi assunti nel 2015. Le aziende green delle Regioni meridionali e delle Isole complessivamente impiegheranno 17.600 persone nel 2015.

Al Centro le assunzioni previste nel 2015 sono 15.170. Tra le Regioni del Sud a offrire maggiori opportunità ai professionisti della Green Economy è la Campania. Nelle Province campane nel 2015 le nuove assunzioni nel settore supereranno le 5 mila unità. La Provincia italiana che vanta la maggiore richiesta di lavoratori verdi è Milano a quota 11.450 unità nel 2015, seguita da Roma a 8.060 unità, da Torino a 3.110 e da Napoli a quota 2.860.

Come sottolineano gli analisti della Fondazione Symbola in una nota le ricadute occupazionali dell’economia sostenibile si fanno di anno in anno più marcate:

Nel creare lavoro la sostenibilità è un driver importante, sia tra le imprese eco-investitrici che tra le altre. Il 14,9% delle assunzioni previste per il 2015 (74.700 posti di lavoro) riguarda green jobs, soglia cresciuta di 4 punti percentuali rispetto al 2009.

2 novembre 2015
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento