Festival del Cinema di Venezia che farà ancora una volta da cornice al Green Drop Award, premio destinato a quelle pellicole che maggiormente si sono distinte per l’impegno verso la sostenibilità e la tutela dell’ambiente. L’edizione 2017 sarà la 74esima per la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e la sesta in cui verrà assegnata la “goccia”.

=> Leggi quali sono stati i vincitori 2016 del Green Drop Award

In occasione del Green Drop Award 2017 si registrerà invece la terza presenza per il Consorzio Italiano Compostatori (CIC), che ha approfittato dell’occasione per ricordare l’importanza del rispetto per la terra e per presentare “Coltivare e custodire, proteggere e conservare il futuro”, evento che avrà luogo ad Assisi (4 e 5 dicembre 2017) in occasione della Giornata Mondiale del Suolo. Come ha sottolineato Massimo Centemero, direttore del CIC:

Per il terzo anno consecutivo sosteniamo il Green Drop Award e il messaggio di sostenibilità che sta portando all’interno del mondo del cinema, rafforzando sempre di più il legame con la terra. Il vincitore dell’edizione 2017 riceverà il trofeo Green Drop contenente la ‘terra dei dinosauri’, raccolta in cinque continenti. Terra che custodisce e testimonia il passato e che, al tempo stesso, conserva microrganismi vitali necessari per garantire e progettare il futuro. L’uomo contribuisce ai successi e agli insuccessi del mantenimento della terra in buona salute: per questo è necessario, anche attraverso il cinema, sensibilizzare gli spettatori verso comportamenti eco-sostenibili.

=> Terra di Assisi nella goccia 2016, scopri perché

Come sottolineato dallo stesso comitato organizzatore del Green Drop Award in un comunicato, la terra contenuta nella goccia 2017 avrà particolare rilevanza storica:

La terra, fornita dal Professor Rodolfo Coccioni dell’Università di Urbino nell’ambito della Settimana del Pianeta Terra, il festival dedicato alle Geoscienze che quest’anno si svolgerà dal 15 al 22 ottobre, è stata raccolta in 12 Paesi di diversi continenti: Arroyo el Mibral (Nuovo Messico), Beloc (Haiti), Bidart (Francia), Brazos Rover (Texas), Caravaca de la Cruz (Spagna), El Kef (Tunisia), Gambsbach River (Austria), Geulhemmerberg (Paesi Bassi), Gubbio (Italia), Majerovica-Hvar (Croazia), Nye Klov (Danimarca), Woodside Creek (Nuova Zelanda).

8 settembre 2017
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento