Vince il Green Drop Award 2015 Beixi Moshuo – Behemoth del regista cinese Zhao Liang. Lo speciale premio è stato assegnato al film, scelto tra le pellicole in concorso alla 72esima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, che meglio ha saputo esprimere la sostenibilità ambientale.

La giuria del Green Drop Award 2015 è stata presieduta da Remo Girone e composta inoltre da Sebastiano Somma, Francesca Inaudi, Paola Comin e Lucia Grenna (responsabile campagna Connect4Climate di World Bank). Questa la motivazione con cui la giuria ha assegnato la vittoria a Behemoth di Zhao Ling:

In bilico fra poesia e riflessione metafisica, il film si rivela un documentario di denuncia sullo sviluppo insostenibile della Cina e delle società industrializzate.

Gli uomini, le donne, l’ambiente, la natura sono rappresentati come sacrificio in nome di un progresso che, con un colpo di scena finale, si rivela inesistente. Nel viaggio dantesco simulato dal regista cinese non c’è salvezza, ma insegnamento morale, un monito per gli spettatori di ogni latitudine del globo.

Ispirazione che sembra arrivata a Zhao Ling nientemeno che da uno dei maggiori autori della nostra letteratura, Dante Alighieri:

Nella Divina Commedia, Dante attraversa in sogno l’Inferno, il Purgatorio e il Paradiso. In Behemoth mi sono ispirato a Dante e ho descritto un’enorme catena industriale, in cui i colori rosso, grigio e blu rappresentano rispettivamente i tre regni danteschi. Attraverso lo sguardo contemplativo del film, analizzo le condizioni di vita dei lavoratori e l’insensato sviluppo urbano. È la mia meditazione critica sulla civiltà moderna, in cui si accumula ricchezza mentre l’uomo perisce.

Durante la premiazione è stato inoltre previsto un omaggio per i 30 anni di “Back to the future – Ritorno al futuro”. La motivazione è tuttavia legata non soltanto alla semplice ricorrenza, quanto a una particolare caratteristica “green” posseduta dalla celebre DeLorean DMC-12: durante uno dei celebri capitoli della trilogia diretta da Robert Zemeckis la vettura guidata da Marty McFly viene alimentata con dei rifiuti organici, anticipando quella che è poi diventata una realtà d’oggi con l’introduzione dei biocarburanti.

11 settembre 2015
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento