In molti casi a rivelare uno stato di gravidanza è proprio la nausea che molte donne provano al mattino, di solito nei primi 4 mesi di gestazione. È una condizione fastidiosa, che in molti casi viene definita come “malattia del mattino”, ma sembra sia essenziale per proteggere il feto. Uno studio ha appena scoperto che le donne che soffrono di questo fastidio hanno meno probabilità di avere aborti spontanei.

I risultati della ricerca sono appena stati pubblicati su JAMA Internal Medicine. È stata portata avanti da un gruppo di ricercatori dell’Eunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development (NICHD) del National Institutes of Health (NIH) (Nel Maryland, USA), insieme ad altri istituti.

=> Scopri i rimedi naturali per la nausea in gravidanza

Gli scienziati hanno utilizzato i dati raccolti per un altro studio, l’Effects of Aspirin in Gestation and Reproduction (EAGeR) test. In quest’ultimo si valutavano i possibili effetti dell’aspirina nella prevenzione dell’aborto.

Sono state esaminate tutte donne risultate positive ai test di gravidanza. Si trattava di 797 donne delle quali 188 non sono riuscite ad arrivare al parto. Hanno tenuto un diario delle loro condizioni fin dalle prime settimane e hanno risposto ad un questionario mensile. All’ottava settimana di gestazione erano il 57,3% le donne che riferivano di soffrire di nausea, mentre nel 26,6% dei casi alla nausea si aggiungeva il vomito.

=> Pilates durante la gravidanza: scopri benefici e controindicazioni

Mettendo insieme i dati i ricercatori hanno scoperto che questi soggetti avevano dal 50% al 75% in meno di probabilità di perdere il bambino. Stefanie N. Hinkle, dottore di ricerca in Epidemiologia presso il NICHD, spiega:

È un pensiero comune che la nausea indichi una gravidanza sana, ma finora non c’erano molte prove di alta qualità a sostegno di questa convinzione.

Il nostro studio valuta i sintomi fin dalle prime settimane di gravidanza, subito dopo il concepimento, e conferma che vi è un’associazione protettiva tra nausea e vomito e un minor rischio di perdita di gravidanza.

Quella inconfondibile nausea mattutina tipica dei primi mesi di gravidanza sarebbe quindi una condizione essenziale per garantire la salute del feto, che sarebbe così protetto da tossine ed eventuali patogeni che si possono trovare negli alimenti e nelle bevande di cui si nutre la madre.

27 settembre 2016
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento