Gravidanza: assumere olio di pesce favorisce la crescita dei bambini

Un recente studio ha dimostrato che assumere olio di pesce durante la gravidanza può favorire la crescita dei bambini e un aumento di peso corporeo sano più rapido nei primi 6 anni di vita. A scoprirlo sono stati i ricercatori dell’Università di Copenaghen, che hanno evidenziato come l’aggiunta nella dieta di olio di pesce nel periodo della gestazione possa avere un’influenza notevole sullo sviluppo dei nascituri.

Altre ricerche in passato condotte su animali da laboratorio avevano analizzato gli stessi aspetti, ma fino a questo momento non era stato preso in considerazione l’impatto che un maggior apporto di olio di pesce nelle donne in gravidanza può avere sui bambini nel corso dei primi anni della loro vita.

=> Scopri perché bere caffè in gravidanza può aumentare rischio di obesità infantile

Inoltre ricerche precedenti avevano dimostrato che le donne che assumono integratori di olio di pesce durante la gestazione hanno figli con un peso più alto alla nascita. Il dottor Hans Bisgaard, coautore dello studio, ha dichiarato:

La dieta durante la gravidanza è un fattore determinante ed importante per lo sviluppo e la salute dei bambini. In particolare l’assunzione di pesce contenente acidi grassi polinsaturi a catena lunga è importante per uno sviluppo adeguato.

=> Leggi perché un allenamento regolare aumenta le possibilità di gravidanza

Tuttavia secondo il dottor Bisgaard gli effetti a lungo termine sul modo in cui crescono le proporzioni del corpo nel corso dell’infanzia sono incerti. Lo studio ha coinvolto 736 donne incinte, che hanno inserito nella loro dieta quotidianamente olio di pesce oppure olio d’oliva.

Nel corso degli anni per 11 volte sono state valutate le misure dell’altezza e del peso dei bambini, fino a 6 anni di età. I risultati hanno messo in evidenza un indice di massa corporea più alto da 12 mesi fino a 6 anni.

Nello specifico è stato visto che l’indice di massa corporea più elevato non era derivava da una percentuale di grasso più alta, ma da un aumento in proporzione della massa ossea, della massa magra e della massa grassa. È stato così osservato un effetto stimolante in generale degli integratori a base di olio di pesce. Il coautore dello studio ha spiegato:

L’integrazione di olio di pesce dalla 24esima settimana di gravidanza ha portato ad un indice di massa corporea più alto nei bambini da 0 a 6 anni, ma non ha aumentato il rischio di obesità.

6 settembre 2018
Lascia un commento