Gravidanza: allenamento regolare aumenta probabilità di concepimento

L’esercizio fisico si dimostra di un’importanza fondamentale nel rapporto con la gravidanza. Gli esperti dell’Università del Massachusetts Amherst hanno riscontrato che sono sufficienti 4 ore di esercizio fisico ogni settimana per aumentare le probabilità di una donna di rimanere incinta.

Confrontando questi dati ottenuti nei loro risultati in applicazione a donne di peso differenti si è evidenziato come le donne in sovrappeso abbiano bisogno di una passeggiata di 10 minuti ogni settimana per aumentare di circa l’80% le loro probabilità di rimanere incinta.

I benefici dell’attività fisica in rapporto alla gravidanza non sono però soltanto questi, visto che questo argomento è stato oggetto di un vasto campo di indagine. Ad esempio i ricercatori dell’Università di Oslo hanno scoperto che l’esercizio fisico non fa bene soltanto prima della gravidanza, ma anche durante.

=> Leggi perché correre in gravidanza non comporta rischi

Gli esperti hanno riscontrato che le donne che praticavano più esercizio fisico durante la gestazione riducevano di un quinto il rischio di cadere nella depressione post-partum. In realtà non sono stati ben chiariti i meccanismi che entrerebbero in gioco in tutti questi processi, però il professor Brian Whitcomb, uno dei principali autori dello studio, ha dichiarato:

Siamo felici di poter aggiungere nuove prove scientifiche a raccomandazioni generali sull’attività fisica, che si dimostra importante anche soltanto in una camminata per un periodo di tempo limitato.

=> Scopri cause e rimedi per l’incontinenza urinaria in gravidanza

I ricercatori hanno seguito 1.200 donne nel loro tentativo di avere un bambino. Tutte le partecipanti avevano un’età compresa tra i 18 e i 40 anni e avevano anche subito almeno un aborto spontaneo. Il professor Whitcomb ha fatto presente:

Lo stile di vita è decisamente rilevante, perché può avere un effetto a livello molecolare. Ciò che facciamo e ciò che mangiamo costituiscono dei potenziali fattori che possiamo cambiare per modellare la nostra salute.

Un altro studio, condotto su più di 600 donne, ha rivelato che sarebbero sufficienti 150 minuti di esercizio a settimana a fine gravidanza per ridurre il rischio di soffrire di depressione post-partum. L’attività fisica farebbe in modo che le cellule nervose creino nuove connessioni nel cervello e quindi si avrebbe uno sviluppo della regione cerebrale che avrebbe il compito di controllare l’umore delle persone.

Inoltre gli esperti hanno chiarito come l’esercizio moderato adatto per le donne in gravidanza svolga un’altra funzione importante: la stimolazione del rilascio di proteine che fanno crescere le cellule nervose e quindi stimolano la creazione di nuove connessioni cerebrali soprattutto nell’ippocampo, il centro dell’umore nel cervello. Ecco perché le persone starebbero meglio anche emotivamente.

10 maggio 2018
Lascia un commento