Il mondo dei motori continua a fare piccoli passi avanti nell’ottica di diminuire l’impatto ambientale derivante dalle sue attività e non fa eccezione, in questo senso, nemmeno il settore dell’automobilismo sportivo. Ne è un esempio l’accordo sottoscritto tra ACI ed Eco Store relativamente al prossimo Gran Premio d’Italia di Formula 1 che si terrà a Monza nel weekend tra il 6 l’8 settembre.

L’intesa prevede che le 12.000 tonnellate di CO2 (stimate) emesse delle monoposto di F1 e da tutti i mezzi di supporto delle squadre impegnate durante l’evento siano compensate mediante la piantagione di un massimo di 10.000 alberi, andando così a diminuire drasticamente, se non ad annullare, l’impatto che la storica gara avrà sull’ambiente.

L’iniziativa, che è stata presentata oggi presso la sede dell’ACI, ha ricevuto il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ed è sostenuta da Eco Store, che si occuperà tra l’altro di finanziare dei programmi nel settore delle energie rinnovabili e in quello dei biocarburanti.

Il presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani, ha spiegato che il progetto è stato avallato dalla FIA, la Federazione Internazionale dell’Automobile:

In sinergia con la Federazione Internazionale dell’Automobile abbiamo intrapreso un percorso assolutamente nuovo per il mondo delle corse automobilistiche. Il Gran Premio d’Italia è da sempre sinonimo di storia, tradizione, leggenda ma anche innovazione e l’autodromo di Monza offre sempre il meglio, anno per anno, corsa per corsa.

Grazie a questa iniziativa, il prossimo Gran Premio d’Italia di F1 darà un taglio all’inquinamento derivante dalle attività sportive per diventare una gara a impatto ambientale zero, con la speranza che simili progetti possano essere messi in atto in occasione di altri eventi e anche durante le altre tappe che compongono il calendario del Circus.

Inoltre, collegandosi al sito dell’Automobile Club d’Italia o sulla pagina Facebook ufficiale “ACI Social Club”, gli appassionati di Formula 1 e tutti gli internauti in generale potranno assegnare a ogni albero piantato il nome di un pilota, sia attuale che del passato. I nomi più votati saranno inseriti in una classifica che sarà resa nota a Monza durante il fine settimana del gran premio.

25 luglio 2013
I vostri commenti
Francesco Fambrini, mercoledì 11 settembre 2013 alle13:55 ha scritto: rispondi »

Buonasera, c'è un'interessante inchiesta sul tema compensazioni che apre diverse domande, fino ad oggi senza risposta. Potrebbe essere interessante approfondire

Francesco Fambrini, lunedì 9 settembre 2013 alle6:46 ha scritto: rispondi »

Gentilissimi, una recente inchiesta di Comune-Info () approfondisce la notizia e le fonti, la storia che ne risulta sembrerebbe diversa...

Lascia un commento