GRAB, Giunta Raggi: a dicembre consegna studio fattibilità

Il Comune di Roma consegnerà al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti lo studio di fattibilità tecnico-economica del GRAB. Ad annunciarlo la Giunta Raggi che ha sottolineato, attraverso il presidente della Commissione capitolina Mobilità Enrico Stefàno, che il percorso avrà punti di contatto con “quattro linee metropolitane e cinque linee tram”, per aumentarne il potenziale di interconnessione e intermodalità.

Il Grande Raccordo Anulare delle Biciclette (GRAB) è stato presentato questo fine settimana nella sede del VII Municipio a Cinecittà. Lungo il percorso saranno previste, ha proseguito Stefàno, anche quattro ciclostazioni protette, hub multimodali, rastrelliere e bike parking. Un anello di 45 chilometri che si unirà a 9 chilometri di piste ciclabili già esistenti, che dove possibile verranno trasformate in vere e proprie ciclovie con corsie da 3,5 metri per “consentire il transito a pedoni e ad altri veicoli come le hand-bike”.

Per il GRAB verranno realizzati 19 km di nuovi tratti urbani e 17 chilometri all’interno di aree verdi come il parco della Caffarella, villa Ada, villa Gordiani e la riserva naturale dell’Aniene. Il Comune ha indicato inoltre quelli che saranno i punti dell’itinerario turistico-culturale:

Il tracciato turistico-culturale passerà lungo il Colosseo, le Terme di Caracalla, via Appia Antica, il Quadraro, viale Palmiro Togliatti, la riserva naturale dell’Aniene, villa Ada, villa Borghese, via Guido Reni, viale Angelico, via Lepanto, via Giulia, il Ghetto, il Campidoglio e via dei Fori Imperiali.

In occasione della presentazione è intervenuta anche la sindaca di Roma Capitale Virginia Raggi, che ha dichiarato:

La ciclovia urbana di Roma è un’infrastruttura chiave per promuovere la visione di mobilità dolce che abbiamo portato avanti finora. Il tracciato ricucirà le piste già esistenti o in fase di progettazione, prendendo forma dal centro alla periferia, creando nuovi spazi ciclabili e zone pedonali, con una ‘connessione nel verde’ attraverserà parchi e ville storiche della Capitale. Sarà un’occasione per far riscoprire e toccare con mano ai cittadini e ai turisti il nostro patrimonio storico-culturale.

A confermare la data di dicembre per la consegna dello studio di fattibilità tecnico-economica è stata l’assessora alla Città in Movimento Linda Meleo, che ha spiegato i prossimi passi previsti per il definitivo lancio del progetto:

Lo studio di fattibilità tecnico-economica del GRAB sarà presentato entro dicembre al Ministero per le Infrastrutture. Oggi ci siamo confrontati con i cittadini in assemblea pubblica per illustrare il progetto portato avanti dall’Amministrazione. Per la ciclovia è stato pensato anche un complesso progetto di wayfinding, di segnaletica, che garantisce riconoscibilità e sicurezza del percorso nei numerosi passaggi urbani.

27 novembre 2017
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
alessandro, martedì 28 novembre 2017 alle9:19 ha scritto: rispondi »

ottima partenza il grab è importante valutare anche i collegamenti ciclabili per ostia fiumicino e fregene ed altri paesini storici vicino roma non si deve fare tutto insieme ma è bene non fermarsi e programmare bene tutto Alessandro

Lascia un commento