Scooter sharing elettrico, Milano sale in sella a GoVolt

GoVolt è un servizio di scooter sharing elettrico che punta a rendere più smart e sostenibile la mobilità della città di Milano e che debutterà ufficialmente nelle prossime settimane. GoVolt è frutto del lavoro dei suoi soci fondatori Giuliano Blei e Istvan Szentkereszty de Zagon. Come tutte le metropoli, anche Milano soffre di un importante problema legato alla mobilità. Traffico e smog opprimono i cittadini che ogni giorno devono spostarsi per lavoro attraverso le vie sempre più intasate della città. GoVolt punta, dunque, ad offrire una soluzione alternativa per migliorare la qualità degli spostamenti urbani, il tutto con la massima sostenibilità e con la qualità tipica del Made in Italy.

A rimarcare la vocazione innovativa del progetto di scooter sharing elettrico, la scelta del ciclomotore che sarà il baricentro del servizio. La startup italiana, infatti, ha optato per l’innovativo ciclomotore elettrico marcato ME Scooter, un prodotto 100% Made in Italy. Un ciclomotore particolarmente sofisticato sin dal suo telaio brevettato in SMC (Sheet Moulding Compound), un materiale termoindurente in fogli composto da fibre di vetro, cariche minerali, pigmenti e resine di poliesteri insaturi. Grazie all’utilizzo di questa soluzione, il ciclomotore è non solo leggero ma anche molto stabile ed estremamente resistente agli agenti atmosferici.

Inoltre, per adattarlo alle strade di Milano ricche di pavè e buche, il ciclomotore adotta ruote larghe e doppio freno a disco. L’autonomia è di circa 100 Km e la batteria estraibile consente di mantenerlo sempre operativo. Tutti gli scooter, infatti, saranno costantemente tenuti sotto controllo da un personale addetto. Gli eventuali interventi saranno fatti in loco attraverso gli “scooter buddies” che si muoveranno utilizzando veicoli ad emissioni zero come, per esempio, le eBike o altri scooter elettrici.

“Abbiamo girato per le strade di Milano per tantissimi mesi con alcuni prototipi, raccogliendo un’enorme quantità di dati sul funzionamento tecnologico e tecnico del veicolo. Per questo motivo vogliamo presentarvi un servizio di cui siamo davvero soddisfatti e miriamo a fornire un servizio di scooter sharing di alta qualità con l’imperativo di continuare a metterci in discussione con lo scopo di migliorare continuamente il servizio. Crediamo fortemente che questo sia il principio di un cambiamento, quello orientato alla mobilità condivisa e, ovviamente, elettrica. Sostenere GoVolt significa anche guardare al futuro, prendere un impegno verso l’ambiente e verso la comunità, adottando una soluzione totalmente eco-sostenibile e alleandoci con le amministrazioni pubbliche nella battaglia alle emissioni di CO2″.

Il funzionamento del servizio di scooter sharing elettrico offerto da GoVolt sarà molto semplice. Attraverso un’app per iOS ed Android, le persone potranno registrarsi al servizio e trovare il ciclomotore più vicino alla loro posizione. Sempre attraverso l’app si potranno gestire tutte le fasi del noleggio.

22 settembre 2018
Immagini:
Lascia un commento