La gotta è un disturbo di origine metabolica derivato da un eccesso di proteine nel sangue. Un’alimentazione sbagliata rappresenta quindi la più plausibile per l’insorgere di tale patologia, per la cura della quale è possibile intervenire con una dieta opportuna e alcuni rimedi naturali.

Alla base della patologia definita come gotta un accumulo anormale di cristalli di urato nel sangue e all’interno delle articolazioni, composti da acido urico e da urati. A indurre questo problema una riduzione delle funzionalità renali causata come detto da un eccesso di proteine animali, evento che tende a colpire perlopiù gli uomini e i soggetti più anziani.

Sintomi

In sintomi associati alla gotta prevedono in primo luogo una manifestazione dolorosa, indotta dalla possibile presenza di calcoli renali e dall’infiammazione che tende a colpire le articolazioni. In relazione a questa seconda ipotesi a essere colpite sono in prevalenza le giunture di caviglia, ginocchio, gomito, polso e alluce.

La presenza di infiammazioni alle articolazioni è spesso manifestata insieme al gonfiore e alla possibilità di eritema. Il dolore associato può essere di forte intensità, in alcuni momenti anche particolarmente acuto. Questo può condurre, insieme alla crescente sensazione di calore interno, a disturbare il sonno provocando anche episodi di insonnia.

Cura

Le cure naturali contro la gotta prevedono innanzitutto un occhio attento verso la propria alimentazione. L’eccesso di proteine animali nell’organismo deve essere necessariamente compensato, evitando l’assunzione di carne, sia essa rossa, bianca o di pesce. Da escludere sono anche gli alcolici e i crostacei.

Sebbene le proteine vegetali non sembra influiscano in maniera diretta sull’impatto della malattia, le condizioni fisiologiche possono migliorare attraverso una dieta sana contro la gotta dovrebbe essere composta da frutta e verdura, come anche da frutta secca, legumi, riso e cereali. Sì anche al ricorso moderato ai latticini.

Rimedi naturali utili nel trattamento delle infiammazioni articolari possono rivelarsi utili per alleviare la sintomatologia legata alla gotta. Utile in questo senso il ricorso all’artiglio del diavolo e al salice bianco, le cui proprietà analgesiche e antinfiammatorie simili all’aspirina lo rendono un prezioso alleato. In entrambi i casi, seppur per ragioni differenti, si consiglia l’utilizzo moderato e senza esagerare.

Un ultimo utile e gustoso rimedio naturale per la cura della gotta è rappresentato dalle ciliegie. Secondo quanto affermato dai ricercatori della Northumbria University il succo di questo frutto disporrebbe di proprietà antinfiammatorie e antiossidanti utili e potrebbe rappresentare una valida alternativa al consueto ricorso a terapie farmacologiche.

23 ottobre 2014
I vostri commenti
bruno, venerdì 24 luglio 2015 alle22:07 ha scritto: rispondi »

consigli molto utili per chi come me soffre di gotta. ci sono anche delle pomate per ridurre il gonfiore? se si mi date qualche nome?grazie di cuore

Lascia un commento