Gordon Ramsay ci ripensa sul foie gras

Gordon Ramsay cambia idea sul foie gras, il fegato di oca utilizzato nella haute cuisine e da sempre al centro delle polemiche animaliste. Per la realizzazione di quella che viene considerata una prelibatezza culinaria, infatti, le oche vengono allevate in condizioni barbariche, spesso immobilizzate e collegate a tubi per farle alimentare 24 ore su 24.

Lo chef, noto ai più per i suoi programmi televisivi come Hell’s Kitchen o Cucine Da Incubo, ha sempre servito foie gras nei suoi numerosi ristoranti a 5 stelle. Ma una recente polemica sui maltrattamenti animali ha convinto Ramsay a fare marcia indietro con l’eliminazione del piatto dai menu, non è dato sapere se momentaneamente o a tempo indeterminato.

Il tutto nasce dalla diffusione di un video registrato di nascosto in uno degli allevamenti che rifornirebbe le cucine di Gordon Ramsay, almeno a detta degli animalisti che l’hanno prodotto. Nel filmato, scene da film horror: esemplari d’oca legati a grate e con tubi infilzati fin in fondo alla gola, altri intenti a rimettere l’eccesso di cibo, altri ancora agonizzanti per soffocamento. Sì, perché per ottenere il foie gras – letteralmente il “fegato grasso” – i pennuti vengono fatti ingrassare all’inverosimile affinché l’organo cresca a dismisura.

Esplosa la notizia – pare che l’allevamento abbia sede in Francia – Gordon Ramsay ha deciso di sospendere ogni rapporto con il produttore e di eliminare il piatto dai menu. Così spiega un portavoce:

Non appena abbiamo avuto notizia di queste accuse, abbiamo immediatamente sospeso gli acquisti da questo fornitore e abbiamo lanciato un’indagine.

È intervenuta anche la Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals (RSPCA), associazione animalista che ha rinnovato l’invito a vietare a livello internazionale la produzione e il consumo di foie gras, perché derivante da barbariche pratiche di maltrattamento degli animali. La produzione di foie gras è al momento vietata solo in California e nel Regno Unito, sebbene l’import dei prodotti sia consentito.

La RSPCA crede che la vendita del foie gras debba essere vietata e che nessun ristoratore o rivenditore debba offrire questo prodotto ai propri clienti. Speriamo che i ristoranti di Ramsay cessino l’intero approvvigionamento di foie gras, perché questo prodotto barbarico non dovrebbe trovare spazio nell’alta cucina.

16 novembre 2013
Fonte:
Via:
Lascia un commento