Google Street View arriva a Machu Picchu. Dopo la recente acquisizione da parte di “Big G” delle foto panoramiche a 360 gradi di Petra in Giordania, il gigante del web arriva ad una delle sette meraviglie del mondo moderno, nonché sito patrimonio dell’umanità UNESCO dal 2007. Si tratta del sito archeologico più importante del Perù, secondo per dimensioni solo a quello italiano di Pompei.

Si aggiunge quindi anche questa perla della storia ai patrimoni dei quali è possibile godere comodamente da casa, da pc, laptop e ora per mezzo della app mobile per Android anche da Cardboard, il visore di Google che permette di immergersi in una realtà virtuale.

Machu Picchu si trova nella valle dell’Urubamba, a circa 2.430 metri sul livello del mare. Ha un’estensione pari a 530 metri di lunghezza e 200 metri di larghezza. Divisa in due zone, agricola e urbana, è disposta su almeno 172 livelli. Si ipotizza che la città sia stata costruita dall’imperatore inca Pachacútec, intorno all’anno 1440, e che sia stata abitata fino alla conquista spagnola del 1532.

Una volta abbandonata rimase “nascosta” per ben 4 secoli, finché il tedesco Augusto Berns non la scoprì, nella seconda metà dell’ottocento, anche se fu Hiram Bingham, storico hawaiano di Yale che la rivelò al mondo. Egli stava esplorando le vecchie strade Inca della zona alla ricerca di Vilcabamba, l’ultima capitale Inca, quando si imbatté nel sito di Machu Picchu.

Nell’acquisizione delle emozionanti immagini di questo importantissimo sito archeologico dell’America latina, ha avuto un ruolo anche Google Cultural Institute, l’iniziativa che Google ha messo in piedi nel 2011 dopo il lancio del Google Art Project.

È sempre girando con il Trekker, lo zaino dal peso di 18 Kg equipaggiato con un totale di 15 fotocamere che riprendono l’ambiente circostante in ogni direzione, che è stato possibile rendere anche questo inestimabile patrimonio quasi con le stesso brivido che darebbe il vederlo dal vivo.

7 dicembre 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
Gabriele, martedì 8 dicembre 2015 alle16:43 ha scritto: rispondi »

Machu pichu bellissimo

Lascia un commento