È King’s Cross la zona di Londra scelta da Google per la realizzazione del suo nuovo quartier generale che si annuncia come una delle costruzioni più avveniristiche ed efficienti realizzate nella capitale inglese negli ultimi anni.

L’edificio si basa sul concetto di design sostenibile e punta a offrire ai dipendenti Google un ambiente di alta qualità, capace di accentrare i requisiti di dinamismo e flessibilità, oltre a voler ridurre al minimo l’impatto ambientale, sia durante le fasi di costruzione che durante l’utilizzo una volta che sarà stato messo a disposizione del gruppo americano.

Il nuovo quartier generale britannico di Google sarà un edificio con un altezza minima di sette piani da un lato, ma il progetto prevede di arrivare fino a undici piani complessivi nella parte esposta a Nord, sul Regents Canal. La struttura è studiata per offrire ampi spazi e un’abbondante quantità di luce, con tanto di giardino pensile, percorsi per ciclisti utili a collegare le diverse aree, un campus interno e servizi accessori che si affiancheranno agli uffici veri e propri.

Alla base della costruzione ci sarà spazio per una vasta gamma di negozi, compresi ristoranti e bar, mentre tra i materiali impiegati ci saranno pannelli di legno e componenti in acciaio. Google stima di contenere del 40% le emissioni di CO2 grazie alla nuova struttura le cui dimensioni totali arrivano a 92.900 metri quadrati, di cui oltre 67.350 destinati alle attività del popolare motore di ricerca americano.

I lavori di costruzione dovrebbero essere avviati all’inizio del prossimo anno, con la consegna prevista verso la fine del 2016 o, al massimo, nei primi mesi dell’anno seguente.

3 luglio 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento